spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
martedì 29 Novembre 2022
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    “Protestano per l’ufficio stampa senza nemmeno sapere che abbiamo sospeso la decisione”

    Una bacchettata, di quelle sferzanti. A infliggerla è il sindaco di Greve in Chianti Alberto Bencistà: destinatario è il neonato MoVimento 5 Stelle di Greve in Chianti.

     

    "Il Movimento di Grillo di Greve in Chianti – dice Bencistà – sta diffondendo in questi giorni in varie località del comune un volantino con il quale si critica l'amministrazione comunale per aver previsto di istituire un ufficio stampa con una spesa preventivata di circa 20.000 euro annui (circa 1.600 euro al mese). Questi soldi, secondo i “grillini”, potrebbero essere spesi meglio in assistenza sociale, scuole, associazioni di volontariato".
     

    "A parte il fatto – prosegue Bencistà – che l'amministrazione comunale spende cifre importanti proprio in quei settori, ritengo soprattutto che la comunicazione istituzionale, cioè l'informazione sulle attività del Comune, sia uno strumento fondamentale per favorire la partecipazione dei cittadini e la trasparenza degli atti amministrativi".
     

    "Evidentemente – attacca – non riuscendo a trovare argomenti per criticare l'amministrazione comunale, i “grillini grevigiani” ricorrono a mezzucci demagogici e qualunquistici, soprattutto io ritengo per dimostrare una loro visibilità".
     

    Poi rincara: "Questo è infatti il primo volantino del MoVimento 5 Stelle e passerà negli annali delle cronache grevigiane come il primo, clamoroso scivolone dei “Grillini” perché (come ho illustrato nel Consiglio Comunale di lunedì 29 aprile) di fronte alle difficoltà di bilancio, anche in seguito alle decisioni del Governo sull'I.M.U., l'amministrazione comunale ha sospeso ogni decisione che comporti un impegno di spesa nuovo o aggiuntivo rispetto al bilancio 2012".

     

    "Quindi tutte le considerazioni fatte su atti e cifre – rimarca – non corrispondono allo stato dei fatti e rappresentano solo un brutto, spiacevole biglietto di presentazione dei “grillini grevigiani” che auspico, dopo questa dimostrazione di superficialità e di ignoranza (nel senso di non conoscenza), si applichino con maggiore rigore e capacità nell'analisi delle attività amministrative locali".
     

    "Restiamo comunque disponibili – conclude – ad ogni confronto pubblico su qualsiasi argomento amministrativo".

    di Redazione

    © RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...









    I Cammini dell'Acqua