spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
domenica 26 Giugno 2022
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    In diretta al Gr del Mattino insieme a quello di Scandicci Simone Gheri

    Mattinata scoppiettante in diretta a Lady Radio, con la partecipazione al Gr del Mattino condotto da Francesco Pini del sindaco di Greve in Chianti Alberto Bencistà (bersaniano) e di quello di Scandicci Simone Gheri (renziano).

     

    Confronto serrato sulle valutazioni del faccia a faccia su Rai Uno di ieri sera. Bencistà: "Secondo me ieri ha vinto ai punti Pieruigi Bersani". Replica immediata di Gheri: "Se c'è qualcuno che ha vinto ai punti quello è Matteo Renzi".

     

    Poi uno dei temi caldi relativi al voto del 25 novembre. "I voti di centrodestra alle primarie? Una bufala" secondo Gheri. Non così per Alberto Bencistà: "A Greve in Chianti la destra ha fatto la differenza".

     

    Poi spiega: ""A Greve siamo così democratici che abbiamo fatto votare tre consiglieri di opposizione. Si era presentata pure la coordinatrice locale del Pdl. Bene la partecipazione ma vanno migliorati i meccanismi".

     

    Poi il sindaco grevigiano conclude così: "E' vero che il Governo Prodi cadde, ma Bersani ha ricordato a Renzi che c'erano 12 partiti, un quadro molto diverso. Noi organizziamo il campo dei progressisti, Casini e il centro non vanno regalati a Berlusconi. Non è che Casini è in lista con noi, questo mi sembra molto evidente. L'attacco di Matteo ai Governi precedenti del centrosinistra lo trovo di grande ingenerosità. Visco e Padoa Schioppa si sono presi gli insulti per le riforme fiscali…".

     

    di Redazione

    © RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...