spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
lunedì 8 Agosto 2022
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Brilla l’estate del Poggio alla Croce: fra musica e passeggiate notturne e domeniche mattina ecologiche

    Sabato sera con la Filarmonica di Loro Ciuffenna, il maestro Orio Odori e a piedi fino a Poggio Citerna; domenica mattina passata ripulendo il bordo delle strade dai rifiuti gettati dagli incivili

    POGGIO ALLA CROCE (GREVE IN CHIANTI) – Brilla l’estate del Poggio alla Croce, con tanti protagonisti e il circolo Sms a fare da catalizzatore di tantissimi eventi.

    Ieri sera, sabato 2 luglio, passeggiata musicale con il maestro Orio Odori.

    Diplomato in clarinetto al Conservatorio di Firenze, ha portato al Poggio alla Croce la sua Filarmonica “Giuseppe Verdi” di Loro Ciuffenna.

    Passeggiata sul monte Citerna, da cuii parteciopanti hanno potuto ammirare le luci di Firenze e del Valdarno, fino ad Arezzo.

    Appuntamento veramente suggestivo e piacevole, al quale hanno partecipato in tantissimi.

    Si è proseguito nella mattinata di oggi, domenica 3 luglio, con la ormai tradizionale giornata ecologica al Poggio.

    Tantissimi si sono presentati in piazza del Giaggiolo, dove sono stati riforniti del materiale (da Alia) per raccogliere rifiuti buttati ai bordi delle strade da maledeucati e incivili.

    Grandi e piccini, hanno portato a termine la loro opera a vantaggio di tutto il paese e di tutti.

    La SMS ha offerto, presso “La bottega del Poggio” di Mina e , una colazione… energizzante prima di partire.

    @RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...