spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
martedì 7 Febbraio 2023
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    “Bus strapieni, altri che saltano: dal Gobetti-Volta a casa in 2 ore e 45!”

    Denuncia di Sonia Butini (M5S). Il vicesindaco Romiti: "Problema dovuto all'orario provvisorio, soluzioni difficili"

    GREVE IN CHIANTI – Torna all'attacco Sonia Butini, consigliere comunale a Greve in Chianti per il MoVimento 5 Stelle, sul tema del trasporto pubblico locale. In particolare per quello che riguarda gli studenti grevigiani e panzanesi.

     

    "E' inconcepibile – esordisce – un atteggiamento del genere da parte di un’azienda com BusItalia e dell’amministrazione grevigiana, i quali non danno alcuna spiegazione di un così mal gestito servizio e non chiedono neanche le dovute scuse!".

     

    "Ancora una volta – rimarca – lunedì 25 settembre, come del resto alcuni giorni della scorsa settimana, molti ragazzi del Gobetti-Volta che uscivano alle 12.15 sono arrivati a casa alle 15, perché i bus a disposizione non li contenevano tutti".

     

    "Inoltre – accusa – la coincidenza che a Greve dovrebbe portare i ragazzi a Panzano, molte volte non si è vista, costringendo genitori e nonni ad andare a fare carichi di ragazzi a Greve per riportarli a Panzano. Anche lunedì gli utenti per Panzano rimasti a Greve erano circa una quindicina, fra cui qualche turista e pure una signora che sarebbe dovuta arrivare a Lucarelli".

     

    "Interroghiamo di nuovo dunque l’amministrazione – rilancia -nella persona dell’assessore Stefano Romiti e l’azienda BusItalia: volete darci una spigazione dell’accaduto? Vogliamo fare in modo che gli orari sulla carta dei servizi siano rispettati? Oppure dobbiamo rassegnarci ad un così pessimo servizio pubblico e far andare gli studenti che hanno la patente a scuola in macchina dividendo le spese con i passeggeri a bordo? BusItalia e amministrazione comunale hanno fatto un conto di quanti abbonamenti potrebbero perdere?".

     

    "Proponiamo – conclude Butini – che l’amministrazione indica un’assemblea pubblica per chiarirre una volta per tutte i motivi di queste mancate coincidenze che si verificano durante la settimana, anche quando gli orari scolastici sono a pieno regime. Sono anni che i genitori sopperiscono a queste mancate coincidenze, ora anche basta!".

     

    A rispondere è proprio il vicesindaco Stefano Romiti: "Conosciamo bene il problema e da giorni e giorni stiamo cercando di trovare una soluzione, che purtroppo è difficile".

     

    E Romiti spiega il motivo: "Con l'orario provvisorio al Gobetti-Volta escono tutti alle 12.15, mentre ad orario normale sarebbero studenti "diluiti" in più uscite e quindi su più mezzi".

     

    "Non potendo spostare le corse seguenti – spiega ancora Romiti – ci troviamo con una gran massa di ragazzi e, alle 12.15, gli stessi mezzi che ci sono a orario normale".

     

    "Purtroppo la coperta è corta – conclude – da qualsiasi parte la si tiri. Avevamo anche provato a pensare a una qualche forma di intervento da parte del Comune, ma anche questa è una via impraticabile".

    di Matteo Pucci

    © RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...