spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
martedì 27 Settembre 2022
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    “Bus Rapid Transit: 32 milioni di euro per metterci un’ora e 8 minuti da Greve a Rovezzano!”

    La riflessione di Claudio Gemelli, capogruppo del centrodestra nel consiglio comunale grevigiano: "Ci è stata venduta come la soluzione per un collegamento... rapido"

    GREVE IN CHIANTI – “Un’ora e 8 minuti da Greve in Chianti a Rovezzano, più o meno quanto ci mette l’attuale bus del Tpl!”.

    Inizia così la riflessione di Claudio Gemelli, capogruppo del centrodestra in consiglio comunale a Greve in Chianti, sul Bus Rapid Transit.

    “Un’opera – prosegue Gemelli – che costerà 32milioni di euro e che ci è stata venduta come la soluzione smart per un collegamento “rapido” tra il Chianti e Firenze”.

    “La Città Metropolitana ha approvato il progetto di fattibilità tecnico economica del BRT, ma i dubbi già ampiamente esposti da questa opposizione nelle commissioni e nei Consigli metropolitani restano” dichiara ancora Claudio Gemelli, insieme ad Alessandro Scipioni (entrambi consiglieri metropolitani).

    “Ovviamente – proseguono – al di là di qualche tratto di strada che verrà allargato, se il BRT transita sulla stessa strada che oggi percorrono le vetture private e i bus troverà le medesime condizioni di traffico e di viabilità che ci sono attualmente. O pensavano che il BRT potesse andare più veloce all’ora di punta?”

    “Riconosciamo – aggiungono – che la capienza e la frequenza del BRT sarà maggiore, però i nostri dubbi restano”.

    “Teniamo poi conto – rimarcano – che un cittadino che non abita a Greve o a Strada in Chianti dovrà comunque usare un mezzo privato per arrivare alla fermata giusta e poi, dopo un’ora e 8 minuti che arriva a Rovezzano, dovrà prendere almeno un altro mezzo (se non di più) che lo porti a Firenze centro”.

    “Siamo sicuri – domandano in conclusione – che questa sia la strada giusta per un collegamento dignitoso con il Chianti? È davvero conveniente?”.

    @RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...