lunedì 10 Agosto 2020
Altre aree

    Castello Vicchiomaggio: pranzi e cene speciali (la domenica grigliata a vista), degustazioni e una notte… da sogno

    Un'estate piena di bellezza, profumi e colori quella che si sta vivendo al Castello Vicchiomaggio, immerso nelle colline che da Greve in Chianti salgono verso Strada

    GREVE IN CHIANTI – E’ un’estate piena di bellezza, profumi e colori quella che si sta vivendo al Castello Vicchiomaggio, immerso nelle colline che da Greve in Chianti salgono verso Giobbole, Chiocchio e Strada in Chianti.

    Castello che dà una serie di opportunità, rivolte ai turisti ma anche a tutti coloro che vogliono prendersi qualche ora di pausa, immersi nel territorio del Chianti Classico.

    Uno “stop & go” rigenerante, in assoluta tranquillità, immersi in un piccolo mondo tutto da scoprire.

    Ad esempio al ristorante: venerdì, sabato e domenica, pranzo e cena nel giardino all’italiana, sotto i lecci secolari, con vista sulla valle.

    Domenica a pranzo speciale: grigliata a vista. Da qualche giorno è stato inoltre introdotto il menu estivo, con l’aggiunta di alcune pietanze fresche e sfiziose.

    Spazio anche all’enoturismo: degustazione dei prodotti di Castello Vicchiomaggio, vino e olio extravergine d’oliva biologico, sulla terrazza panoramica con vista sulle vigne. In un punto-degustazione unico e magnifico.

    E per chi volesse trascorrere anche la notte in questo luogo delle meraviglie, è possibile il pernottamento con uso della “infinity pool”, una fantastica piscina affacciata sui vigneti.

    Castello Vicchiomaggio propone infatti un pacchetto per una notte ad un prezzo speciale: con camera, colazione e piscina.

    Per tutte le informazioni e i contatti: Castello Vicchiomaggio.

    (CONTENUTO SPONSORIZZATO)

    @RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...

    Sostengono Il Gazzettino