spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
venerdì 19 Aprile 2024
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Un centro estivo a stretto contatto con la natura. E il cellulare meglio se resta a casa

    La proposta della Proloco con l'associazione delle guardie ecologiche. All'ex scuola di Lucolena

    LUCOLENA (GREVE IN CHIANTI) – Passeggiate nel bosco alla scoperta degli animali, laboratori all'aria aperta e attività di gruppo. C'è un centro estivo che propone ai bambini un contatto diretto con la natura e viene organizzato da 24 anni nell'ex scuola di Lucolena (centro La Poiana) a partire dalla fine di giugno.

     

    La struttura è gestita dalla Proloco che ospiterà questa proposta educativa residenziale anche quest'anno. Un programma giornaliero dove i volontari dell'associazione Gev, guardie ecologiche del Chianti (gruppo San Michele) offrono le loro competenze e la loro esperienza per guidare i bambini e le bambine alla scoperta del bosco, dei funghi, della storia attraverso ricerche archeologiche , incontri con artigiani e attività tradizionali legate al bosco nella zona di Lucolena, e altro ancora spostandosi a piedi o con l'aiuto dello scuolabus di Greve in luoghi naturali come Cintoia.

     

     

    Ogni sette ragazzi c'è un animatore a fare da guida ai bambini attraverso questo percorso di conoscenza e di autogestione proponendo giochi e attività creative.

     

    I volontari Gev che in questi anni hanno donato il loro tempo e le loro competenze sono Andrea Garuglieri, Augusto Vitali, Hiltrud Muller, Andrea Gigliotti , Sandro Malavolti, i fratelli Travaglini.

     

    Il calendario 2016 parte con la settimana dedicata agli animali dal 13 al 17 giugno, dedicata ai bambini dai sei ai nove anni (costo 153 euro). Mentre dal 20 al 25 giugno è in programma la settimana “avventura” per ragazzi dai dieci ai tredici anni per imparare a orientarsi. La quota di partecipazione è di 173 euro.

     

    Il 23 maggio alle 17,30 al centro civico di Strada in Chianti è in programma l'incontro con i genitori interessati.

     

    Ai bambini serviranno uno zainetto da passeggio, scarpe da trekking, cappello e giacca a vento impermeabile e poi sacco a pelo e lenzuola, la niente cellulare: “Pensiamo sia meglio che i bambini in possesso di cellulare lo lascino a casa per godersi a pieno il gioco all'aria aperta”, suggeriscono gli organizzatori.

     

    di Redazione

    © RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...