spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
martedì 7 Febbraio 2023
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Centrosinistra per Greve all’attacco: “E’ quello che sostiene il suo partito di riferimento…”

    GREVE IN CHIANTI – "La "linea" dettata dal Pd chiantigiano ai propri candidati sindaci, pubblicata sul Gazzettino del Chianti (clicca qui per leggere l'articolo), fa finalmente chiarezza sul tema della gestione dei rifiuti e sull'inceneritore di Testi".

     

    La lista Centrosinistra per Greve in Chianti va all'attacco su uno dei temi sensibili per il territorio grevigiano e i suoi cittadini, ovvero la possibilità che a Testi nasca un inceneritore.

     

    "Per quanto riguarda i rifiuti – aveva sottolineato nei giorni scorsi il Pd di zona Chianti in un documento inviato ai "suoi" candidati sindaco – la raccolta differenziata, grazie ad una soddisfacente collaborazione dei cittadini è giunta a percentuali molto significative. Rimane questa la strada maestra. Il programma impiantistico viene rivisto ma resta assolutamente necessario che non si arresti la realizzazione degli impianti in atto ed anche la Toscana, dopo tanti tentennamenti, affronti la questione in via definitiva".

     

    "Ci rivolgiamo dunque a tutti i cittadini del comune di Greve in Chianti – dicono quelli del Centrosinistra per Greve – perché siano pienamente consapevoli quando il prossimo 25 maggio andranno a votare per scegliere l'amministrazione dei prossimi 5 anni, decisivi per quanto riguarda proprio la realizzazione o meno dell'inceneritore: Paolo Sottani, nonostante quello che ha scritto nel programma e va dicendo in giro, dovrà seguire la linea dettata dal proprio partito".

     

    "Il Centrosinistra per Greve in Chianti – rimarcano – al contrario, non ha altre linee da seguire se non il proprio programma, consultabile sul sito www.giuliosindaco.it: soppressione definitiva dell'inceneritore di Testi dal piano interprovinciale di gestione dei rifiuti, raccolta differenziata spinta e strategia Rifiuti Zero".

     

    "Se non vogliamo un inceneritore nel Chianti – concludono – il 25 maggio c'è un solo voto utile: quello al Centrosinistra per Greve in Chianti con Giulio Pecorini sindaco. Non costringeteci a dire, poi, "noi ve l'avevamo detto". Questa volta si può cambiare tutto, da persone libere".

    di Redazione

    © RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...