spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
domenica 26 Giugno 2022
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Chiocchio, trova una bomba a mano vicino a casa: intervento degli artificieri

    Si tratta di un bomba a mano modello N36, di fabbricazione inglese. La distruzione è avvenuta in una zona idonea, in massima sicurezza

    CHIOCCHIO (GREVE IN CHIANTI) – Nella mattina di ieri, lunedì 7 febbraio, gli artificieri dell’Esercito Italiano del Nucleo CMD (Conventional Munition Disposal- Bonifica di munizionamento Convenzionale) del Reggimento Genio Ferrovieri dell’Esercito Italiano, sono intervenuti su richiesta dei carabinieri della Stazione di Strada in Chianti.

    Precisamente in località Chiocchio, nel comune di Greve in Chianti, dopo la segnalazione di un uomo.

    Che ha notato, lungo la strada sterrata poco distante la propria abitazione, un ordigno bellico.

    Recatisi sul posto, gli artificieri hanno constatato che si trattava di una bomba a mano modello N 36, di fabbricazione inglese.

    Si tratta della cosidetta “bomba Mills”, una delle bombe a mano più famose del mondo, dalla quale derivano tutte quelle più usate attualmente, specie per quanto riguarda il sistema di accensione e di sicura.

    La bomba aveva due sicure: la prima costituita da una coppiglia collegata ad un anello, la seconda da una leva con profilo ovoidale.

    Al momento del lancio, la coppiglia veniva strappata liberando la leva, la quale a sua volta andava persa grazie all’azione dell’aria (e di una molla sottostante) dutante il lancio.

    Una volta persa la leva, il percussore era libero di scattare, sotto l’azione di una molla, e colpire l’innesco.

    Innesco che accendeva una miccia a lenta combustione tarata a 4 secondi, che faceva detonare una carica di 69 grammi di baratol (da questa bomba deriva la bomba a mano americana, la cosidetta “Ananas” Mark-2)

    La distruzione dell’ordigno è avvenuta in una zona idonea in massima sicurezza. 

    @RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...