spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
martedì 21 Maggio 2024
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Panzano, Colombina “affogata” dalla pioggia: si ferma a pochi metri dal carro

    Fatto scoppiare manualmente: i dubbi adesso, vista la credenza popolare, sono sul raccolto 2019

    PANZANO (GREVE IN CHIANTI) – Nonostante gli squarci di sole tra una nuvola e l’altra, l’impegno nel montare il carro per il tradizionale "scoppio" con il volo della Colombina, martedì 23 aprile sembrava che il peggio fosse passato.

     

    Ma poco prima della fine della funzione religiosa, nella chiesa di Santa Maria, la pioggia ha fatto aprire gli ombrelli a chi stava fuori e indossare gli impermeabili.

     

    La processione lungo le vie di Panzano in Chianti non c’è stata; la Filarmonica Giuseppe Verdi di Panzano ha eseguito dei brani solo durante la Santa Messa.

     

     

    E quando il sacerdote ha incendiato la miccia che ha fatto partire la Colombina, questa è arrivata fino all’arco di Panzano alto, è tornata indietro per poi fermarsi davvero a pochi metri dal carro, mentre le persone sono rimaste con lo sguardo al cielo.

     

    Nulla da fare, così il carro è stato fatto scoppiare manualmente. Spettacolo assicurato, ma rimane il dubbio se sarà un buon anno per il raccolto.

     

    Stando alla tradizione no: la speranza a questo punto è rimandata… al volo del 2020.

     

    La domenica di Pasqua a Greve… è andata meglio

     

    di Antonio Taddei

    © RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...