spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
mercoledì 8 Dicembre 2021
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Contro la violenza sulle donne: domenica 28 novembre flash mob a Strada in Chianti

    Organizzato dalla Croce Rossa stradese. Appuntamento alle 11.45 in piazza Landi: portate scarpe o indumenti di colore rosso

    STRADA (GREVE IN CHIANTI) – Domenica 28 novembre flash mob a Strada in Chianti, per celebrare la Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne.

    Oggi, giovedì 25 novembre, ricorre la Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne.

    Una data importante per il movimento internazionale delle donne, scelta in onore delle sorelle Mirabal, attiviste della Repubblica Dominicana uccise il 25 novembre 1961 per la loro opposizione al regime dittatoriale.

    Per celebrare e ricordare alla popolazione questa giornata molto importante il comitato di Strada in Chianti della Croce Rossa Italiana ha voluto organizzare per domenica 28 novembre un flash mob.

    Aperto a tutta la popolazione, avverrà in piazza Emilio Landi alle ore 11.45: ognuno potrà portare e posare a terra scarpe o indumenti di colore rosso, per dimostrare la propria adesione a questa giornata, e a questa tematica sempre (purtroppo) centrale nelle cronache quotidiane.

    @RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...