spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
martedì 7 Febbraio 2023
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Corso d’ingresso terminato: la Croce Rossa di Greve in Chianti ha formato 10 nuovi volontari

    Superato l'esame finale, andranno a rafforzare la compagine dei volontari grevigiani di Croce Rossa Italiana

    GREVE IN CHIANTI – Si è concluso mercoledì 28 dicembre il corso d’ingresso per nuovi volontari Croce Rossa Italiana a Greve in Chianti.

    Rapido e intensivo, iniziato ai primi di dicembre sotto la professionale e simpatica guida del direttore del corso Pier Luigi Perri, ha formato dieci nuovi volontari.

    Che frequentando costantemente e con interesse tutte le lezioni previste nelle varie materie, hanno brillantemente superato l’esame finale.

    Andando a rafforzare la compagine dei volontari grevigiani di Croce Rossa Italiana.

    Dopo l’esame finale non è mancato il momento di convivialità collettiva, con cena in comitato e festeggiamenti per i nuovi volontari arrivati.

    Si segnala anche una curiosità: una corsista senese, che ha frequentato costantemente le lezioni spostandosi tutte le sere dalla città del Palio a Greve in Chianti.

    E proprio in terra grevigiana resterà a svolgere la sua opera di volontariato, “attratta” dal clima di amicizia creatosi tra i corsisti-volontari.

    I progetti di Croce Rossa Italiana sono stati sostenuti quest’anno anche da Dario Cecchini.

    Il macellaio panzanese ha infatti contribuito acquistando i panettoni solidali di C.R.I. presso il comitato di Greve in Chianti.

    @RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...