spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
sabato 20 Agosto 2022
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Daniel Ferro Vocal Program: ieri a Greve un “antipasto”. Stasera a Panzano in Chianti primo concerto

    Musica degli artisti nel pomeriggio di ieri, all'inaugurazione dell’opera in terracotta di Vittoria Marziari in viale Rosa Libri

    GREVE IN CHIANTI – E’ iniziato ieri, con una sorta di “antipasto”, il Daniel Ferro Vocal Program edizione 2022.

    # Il “Daniel Ferro Vocal Program” a Greve in Chianti: due concerti da non perdere

    Con l’inaugurazione dell’opera in terracotta di Vittoria Marziari, in occasione dei 200 anni dalla morte di Antonio Canova (viale Rosa Libri, presso il “Giardino dell’Armonia”).

    Nell’occasione, gli artisti del Daniel Ferro Vocal Program, che con la loro emozionante musica, hanno valorizzato l’inaugurazione del bassorilievo in terracotta.

    Alla presenza delle autorità grevigiane (sindaco Paolo Sottani, assessori Giulio Saturnini e Lorenzo Lotti) e di Joy Ferro.

    Oggi è invece previsto il concerto inaugurale, in ricordo del Maestro Daniel Ferro e della sua eredità musicale.

    Venerdì 15 luglio alle 21.15 presso la Pieve di San Leolino, a Panzano in Chianti. Uno scenario da sogno per una musica da sogno.

    Infine venerdì 22 luglio, alle 21.15 in piazzetta Santa Croce, a Greve in Chianti, la musica al centro di Greve.

    Con il secondo e ultimo concerto del Daniel Ferro Vocal Program 2022.

    L’ingresso, come detto, è libero. Per informazioni, potete contattare l’ufficio turistico di Greve in Chianti: 0558546299.

    @RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...