spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
domenica 26 Maggio 2024
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Sede Avg Greve in Chianti, porta chiusa a chiave H24 a tutela dei volontari

    Ecco le regole per chi vorrà rivolgersi all'Associazione Volontariato Grevigiano

    GREVE IN CHIANTI – La porta d'ingresso della sede dell'Avg di Greve in Chianti, dietro disposizioni della centrale del 118, sarà chiusa a chiave 24 su 24.

     

    Chiunque deve recarsi all'Avg, per visite mediche alla Rete PAS o dalle pediatre o per urgenze al Punto di Primo Soccorso (PPS), dovrà suonare il campanello. Un volontario chiederà informazioni e quindi indicherà le modalità di accesso. 

     

    "Tutto questo – dicono dall'Avg – per evitare che la squadra dei volontari dell'emergenza ed il medico del 118 possano essere contaminati e quindi non più in grado di svolgere il servizio di emergenza sul tutto il territorio".

     

    "Si ricorda a tutta la cittadinanza – rimarcano dall'Associazione Volontariato Grevigiano – di attenersi alle semplici regole dettate dal decreto del presidende del consiglio e in special modo quella di mantenere la distanza di un metro fra una persona e un'altra. Il rispetto delle semplici regole è necessario per far finire il prima possibile questa emergenza e consentire a tutti di tornare alla normalità".

     

    "Un ringraziamento speciale – concludono – a tutti i nostri volontari, dipendenti e ragazzi del servizio civile; che anche in questo delicato frangente continuano ininterrottamente ad essere presenti".

    di REDAZIONE

    © RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...