spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
lunedì 20 Maggio 2024
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Da alcuni giorni Emilio e Lapo nel programma di Maria De Filippi

    Emilio, il padre, vive a Greve in Chianti. Probabilmente in campagna, nelle colline che da Strada in Chianti guardano verso Cintoia. Lapo, il figlio, ultraquarantenne, vive a Milano, ha due figli ed è separato (li vedete insieme nella foto).

     

    In questi giorni stanno incuriosendo molti grevigiani perché stanno partecipando assieme a "Uomini e donne", la trasmissione condotta da Maria De Filippi su Canale 5. Si sa, queste cose stuzzicano sempre un po' di curiosità. E a Greve in Chianti sono stati molti a mettersi davanti al teleschermo per capire chi fossero.

     

    Probabilmente si tratta di persone venute ad abitare a Greve "da fuori" come si dice in questi casi. Emilio in campagna, fuori dal capoluogo e dai "radar" di piazza; il figlio addirittura non ci vive ma abita a Milano. Ma la curiosità, si sa… . E allora in molti hanno ascoltato la storia di quest'uomo dai modi garbati, vedovo da poco, che soffre in maniera davvero pesante la solitudine.

     

    Il figlio era andato solo per accompagnare il padre, poi però è rimasto "invischiato" ed eccolo lì, sul teleschermo. Emilio cerca una donna che lo affianchi perché, lo dice più volte, lui da solo non può proprio stare (e come dargli torto…). Sincero e decoroso, va detto che sta facendo fare… una bella figura al nostro Chianti. Emilio, noi speriamo che tu possa realizzare i tuoi sogni.

    di Redazione

    © RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...