sabato 6 Giugno 2020
Altre aree

    Il 9 e 10 maggio, alla “Vetrina delle CittàSlow”, la Frosini Pietre con il suo… Macigno grevigiano

    GREVE IN CHIANTI – Il Chianti non è solo vino e olio. Ma anche… pietre di grande qualità.

     

    Lo potrete toccare con mano visitando lo stand della Frosini Pietre, che parteciperà all’11esima mostra mercato dei prodotti e dell’artigianato delle città aderenti alla “Rete Internazionale Città del Buon Vivere”, in occasione della “Vetrina delle CittàSlow”, in piazza Matteotti, sabato 8 e domenica 9 maggio 2015 (dalle 10 alle 20).

     

    La manifestazione è organizzata nell’ambito della filosofia del movimento di CittàSlow, fondato nel 1999 da un pensiero dell’allora sindaco di Greve in Chianti Paolo Saturnini insieme alle città di Bra, San Daniele, Orvieto e Postano e in collaborazione con Carlo Petrini, fondatore di SlowFood.

     

    Lo scopo del movimento CittàSlow è quello di perseguire obiettivi comuni, coerenti con un codice di comportamento condivisibile e verificabile i cui lavori di riferimento s’ispirano alla qualità dell’accoglienza, dei servizi, del tessuto urbano, dell’ambiente e della buona tavola.

     

    A oggi sono 50 le città italiane che hanno aderito al movimento CittàSlow, tutte città rispettose delle buone pratiche e del quieto vivere.

     

    Nel contesto di CittàSlow Frosini Pietre siinserisce alla perfezione. Infatti, l’azienda de La Lisca (comune di Lastra a Signa), dal 1983 estrae e lavora, principalmente, il Macigno di Greve, tradizionalmente noto come Pietra Serena, dalla storica cava di Caprolo, presente proprio tra le colline di Greve in Chianti.

     

    Lavora anche, in ogni formato e spessore, molte altre pietre naturali: Pietra Forte, Colombino, Pietra di Santafiora, Rosso Etrusco, Pietra Dorata, Grigio Perla, Pietra Piasentina, Basalto, Peperino, Calcari chiari e Marmi. Taglia lastre e semilavorati, pronti per la vendita.

     

    "Proponiamo – dicono da Frosini Pietre – ogni manufatto nel materiale più adeguato, curando nel dettaglio dimensioni e finiture. I nostri tecnici progettisti, le nostre maestranze artigiane e i nostri operai qualificati sono capaci di integrare tradizione e innovazione tecnologica, con dedizione e impegno costante".

     

    "Il 9 e 10 maggio – ricordano – ci troverete in piazza Matteotti con uno stand dedicato, dove potrete domandarci tutto quello che vi interessa sapere sui nostri materiali e sulle nostre realizzazioni, potrete vedere il nuovissimo catalogo digitale e osservare l’attività di uno dei nostri scalpellini, che mostrerà come alcune finiture vengono realizzate, ancora oggi, a regola d’arte. Intanto, nell’attesa di conoscerci a Greve in Chianti, date un’occhiata al nostro nuovo sito, www.frosinipietre.it".

     

    INFORMAZIONE PUBBLICITARIA

    di Redazione

    © RIPRODUZIONE RISERVATA

    Leggi anche...