spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
lunedì 26 Febbraio 2024
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Carrozzieri Riuniti a Panzano, auto rubata: danneggiati altri mezzi e i locali

    Nella notte: "Incredibile il disastro che sono riusciti a fare per uscire con l'Audi che avevano scelto di prendere"

    PANZANO (GREVE IN CHIANTI) – Nottata da guardie e ladri sul territorio grevigiano quella di giovedì 26 gennaio.

     

    Dopo il furto al Caffè Sant'Anna, nel capoluogo, vi diamo infatti conto di un secondo caso, con esiti molto più gravi (dal punto di vista della refurtiva e dei danni) che ha coinvolto i Carrozzieri Riuniti, nella zona artigianale di Panzano in Chianti.

     

    # ARTICOLO / Furto al Caffè Sant'Anna: ladri scappano con pochi spiccioli. Danni agli infissi

     

    Era l'1.30 della notte quando l'allarme è suonato, e si sono mossi sia la vigilanza privata che i carabinieri. Che sono arrivati anche rapidamente sul posto (appena fuori dal centro abitato del paese), ma dei ladri nessuna traccia.

     

    Tracce invece, e pesanti, del loro operato: "Hanno lasciato qui la loro auto – ci spiega il titolare della carrozzeria – rubata, e ne hanno presa una di un nostro cliente, un'Audi, per andare via".

     

    Chissà, forse cercavano un mezzo di un certo livello (anche come performance) per altri colpi che hanno in mente. Di sicuro quella che hanno portato via dal garage era la migliore auto presente in quel momento.

     

    "Ma per portarla fuori – dice sconsolato il titolare – ne hanno sbattute altre sei o sette, una contro la cabina di verniciatura, un paio sono addirittura finite fuori. Devono aver fatto un frastuono incredibile: e pensare che in questa zona ci sono comunque anche delle case".

     

    Evidentemente però i ladri sapevano cosa fare e in quanto tempo farlo: a chi è arrivato sul posto in seguito al suono dell'allarme non è rimasto altro che raccogliere i cocci e sporgere denuncia con i carabinieri.

     

    Ancora da quantificare i danni, sia alla carrozzeria che alle auto (oltre a quella rubata), per le quali sono stati avvisati tutti i proprietari: "E' la prima volta che ci capita una cosa del genere – conclude con amarezza il titolare della carrozzeria – E pensare che siamo qui dal 2003".

    di Matteo Pucci

    © RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...