spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
lunedì 6 Febbraio 2023
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    27 gennaio. Canto per non dimenticare: parole e note sul filo della memoria

    Nelle piazze di Greve, Strada, Panzano e San Polo i canti della memoria con i bimbi delle scuole dell'infanzia e primarie

    GREVE IN CHIANTI – Il viaggio della memoria in compagnia dei bambini nelle piazze di Greve in Chianti e nelle sue frazioni.

     

    E’ un canto corale, all’aperto, quello che la comunità chiantigiana celebrerà in occasione del Giorno della Memoria.

     

    Contemporaneamente a Greve, Strada, Panzano e San Polo gli studenti delle scuole dell’Infanzia e primarie del territorio intoneranno melodie e canti ispirati al tema della memoria.

     

    Il Comune di Greve, in collaborazione con l’Istituto comprensivo, ha organizzato una giornata ricca di eventi in programma venerdì 27 gennaio.

     

    Alle 10.30 le letture si alterneranno ai canti nelle piazze delle frazioni e nel pomeriggio alle 18 la Biblioteca comunale Carlo e Massimo Baldini ospiterà la performance teatrale “La speranza tradita” per la regia di Dimitri Frosali, prodotto dall’associazione Laboratorio Amaltea.

     

    LA SPERANZA TRADITA – Lo spettacolo nel pomeriggio di venerdì 27 gennaio

     

    Il testo è tratto da “La speranza tradita”, antologia della deportazione politica in Toscana edito da Pacini.

     

    Lo spettacolo, il primo di una nutrita serie inseriti nel cartellone culturale della biblioteca comunale, vede l’interpretazione di Jacopo Biagioni, Viviana Ferruzzi, Samuel Osman, Antonio Timpano e Michela Stellabotte.

     

    La messa in scena sviluppa il tema della memoria attraverso le voci di coloro che hanno vissuto in primo piano una delle più grandi ferite del Novecento italiano: la deportazione verso i campi di concentramento avvenuta nel ’44.

     

    Un evento unico, una drammaturgia a quadri, un viaggio tragico in quell'inferno della storia contemporanea. Ingresso libero.

    di Redazione

    © RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...