spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
sabato 13 Luglio 2024
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Greve in Chianti, AVG: acquistata una nuova ambulanza per il servizio di emergenza del 118

    L'appello del sindaco Paolo Sottani: "Aiutiamo l'Associazione di Volontariato Grevigiano con piccole donazioni"

    GREVE IN CHIANTI –  La vecchia ambulanza, utilizzata dall’Associazione Volontariato Grevigiano (AVG), per il servizio di emergenza del 118 con medico a bordo va in pensione per motivi di età.

    Ed un veicolo nuovo, acquistato dall’associazione con il sostegno dell’amministrazione comunale, è in fase di allestimento.

    Come per ogni importante acquisizione effettuata negli anni, l’ambulanza attrezzata per svolgere tale servizio, dotata di tutta la strumentazione medica necessaria, ha richiesto una spesa consistente che ammonta complessivamente a 75mila euro.

    Dalla realizzazione di questo obiettivo prende le mosse la campagna di sensibilizzazione lanciata in tandem dal Comune di Greve in Chianti e dall’AVG affinché la comunità contribuisca alla causa e sostenga l’operazione che va a vantaggio della collettività.

    L’invito è ad erogare anche piccole somme destinate a garantire un servizio che l’associazione porta avanti da oltre 35 anni.

    È il sindaco Paolo Sottani a promuovere l’appello rivolto al tessuto economico, alle realtà imprenditoriali, agli istituti bancari, alle realtà associative e alle organizzazioni sindacali, a chiunque voglia adottare simbolicamente un tassello della nuova ambulanza per consentire all’associazione di continuare a svolgere un servizio essenziale, attivo 24 ore su 24, 365 giorni all’anno.

    “L’Associazione di Volontariato Grevigiano – evidenzia – è un punto di riferimento fondamentale per il nostro territorio. Svolge un’attività trasversale che spazia dai trasporti socio sanitari con mezzi attrezzati e ambulanze per visite e cure specialistiche verso presidi pubblici e privati al servizio ambulatoriale di primo soccorso, effettuato dal medico del 118 interamente gratuito, dall’attività di formazione sulle tecniche del soccorso aperta a tutta la popolazione al servizio di Protezione civile, oltre ad essere sede di ambulatori medici pediatrici e ambulatori della rete Pas”.

    L’associazione è presieduta da Paolo Stecchi, affiancato dal vicepresidente Mauro Citzia.

    “Una delle attività più importanti è il servizio del 118 h24 con medico a bordo – rilancia il primo cittadino – per il quale abbiamo messo in piedi una raccolta fondi con l’obiettivo di continuare a garantire efficacia e sicurezza del trasporto sanitario, abbiamo raggiunto una somma che è ancora lontana da quella di cui ha bisogno l’Avg”.

    “Per questa ragione – conclude – chiedo alla popolazione di dare una mano anche con contributi di piccola entità, le donazioni che ognuno sarà disposto ad elargire aiuteranno a migliorare il parco degli automezzi datati che necessitano di essere sostituiti avendo effettuato un numero elevato di chilometri di percorrenza”. 

    La donazione è detraibile o deducibile sul piano fiscale fino al 43%.

    Per poter beneficiare di questa agevolazione, il pagamento deve essere eseguito tramite bonifico bancario con le seguenti indicazioni:

    Beneficiario: Associazione Volontariato Grevigiano Odv, Causale: Sottoscrizione nuova ambulanza 2024, IBAN: IT 66 Z 08425 37890 0000 4057 2604.

    ©RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...