spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
giovedì 13 Giugno 2024
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Cementificio Sacci, il Pd grevigiano esprime vicinanza ai dipendenti

    Il segretario Cecchi: "Chiediamo chiarezza sulle trattative per il passaggio di proprietà e sulle prospettive future"

    GREVE IN CHIANTI – Sulla questione del Cementificio Sacci del Passo dei Pecorai si esprime anche il Pd grevigiano, attraverso il suo segretario Tommaso Cecchi

     

    "Vista la situazione non chiara riguardo alla proprietà del Cementificio Sacci al Passo dei Pecorai – scrive Cecchi – il Partito Democratico esprime solidarietà ai dipendenti, operai e impiegati, provati da anni di precarietà occupazionale, per questa ennesima doccia fredda  che pone nell'incertezza decine di famiglie, costringendo i dipendenti a non poter lavorare serenamente".

     

     

    "Il Partito Democratico – prosegue – invita le forze politiche e sindacali alla vigilanza e nell'esprimere solidarietà alle maestranze, chiede al presidente Rossi e alle amministrazioni locali interessate, di dare tutta l'assistenza necessaria affinché l'attuale proprietà Italcementi chiarisca in modo inequivocabile la realtà delle trattative con il soggetto o i soggetti interessati al subentro".

     

    "E che tale società – conclude – nell'eventualità prospettata, mantenga il livello occupazionale esistente e che presenti un piano industriale  teso allo sviluppo dell'attività stessa e al miglioramento degli impianti di produzione".

    di Redazione

    © RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...