spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
martedì 5 Marzo 2024
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Il Comune di Greve ha rinnovato le attrezzature interne dei nidi comunali Il Riccio e La Coccinella

    Arredi e giochi nuovi per i nidi comunali di capoluogo e Greti, che accolgono complessivamente una settantina di bambine e bambini

    GREVE IN CHIANTI – Migliorano le opportunità educative che intrecciano percorsi ed esperienze di gioco, scoperta e meraviglia, nei nidi comunali di Greve in Chianti.

    Intesi sempre più come luoghi di crescita e spazi di inclusione, dove sperimentare nuove abilità, stimolare immaginazione, creatività, condivisione e autonomia.

    Casette, cucine, librerie, angoli dedicati alla costruzione, all’invenzione e spazi morbidi per la nanna arredano da qualche settimana i due nidi comunali “La Coccinella” di Greve in Chianti e “Il Riccio” di Greti.

    Grazie ad un investimento del Comune di Greve in Chianti, pari a 25.000 euro, gli immobili si sono arricchiti di nuovi giochi da interni che mirano a rendere ancora più accogliente lo svolgimento delle attività rivolte ai 70 bambine e bambini che frequentano gli asili per la prima infanzia.

    “L’installazione delle nuove strutture, belle, sicure e sostenibili, vuole rendere gli spazi gioco luoghi educativi da vivere in libertà dove costruire la propria autonomia e condividere bisogni e attitudini” commenta l’assessore ai lavori pubblici Stefano Romiti.

    “La scelta dei giochi – precisa – è stata condivisa con la coordinatrice pedagogica, le educatrici e ha visto il diretto coinvolgimento del mondo della scuola”.

    Il piano di rinnovo degli arredi ha previsto la dotazione di tavoli, scaffali, angoli ricchi di giochi che stimolano la manualità, letti, materassini, cassetti, specchi e altri oggetti a misura di bambina e bambino.

    L’acquisto delle nuove attrezzature ha permesso una riorganizzazione degli spazi tale da incrementare la capienza dei nidi e conseguentemente azzerare la lista di attesa.

    “Con i nuovi giochi che arricchiscono il percorso di crescita dei piccoli – dichiara l’assessora alle politiche educative Maria Grazia Esposito – abbiamo programmato e attuato in collaborazione e con il prezioso supporto delle educatrici una distribuzione diversa, più funzionale, degli spazi che ha permesso di accogliere tutte le richieste delle famiglie”.

    “Nonostante si sia verificato un aumento di una quindicina di iscritti rispetto allo scorso anno – tengono a dire dal palazzo comunale grevigiano – il Comune è riuscito a dare risposta alle esigenze di tutte le famiglie, implementando l’offerta dei servizi educativi”.

    Gli spazi attrezzati dei nidi favoriscono le esperienze dei bambini e accompagnano i loro cammini educativi che diventano spazi e occasioni per lo sviluppo delle capacità cognitive, motorie ed emotive.

    Il servizio dei nidi comunali è coordinato dalla pedagogista Giulia Clemente.

    ©RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...