spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
sabato 15 Giugno 2024
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    “Il Titano del Chianti”: sabato 27 maggio si presenta la ricerca sul cementificio di Testi

    Alle 10 alla casa del popolo. A realizzarla la Società di Mutuo Soccorso Fratellanza di Greve in Chianti, che ha incaricato il professor Andrea Giuntini

    GREVE IN CHIANTI – Si chiama “Il Titano del Chianti” la ricerca storica sul cementificio di Testi (fino a poco tempo fa “la Sacci”, ora chiuso da Buzzi Unicem) che verrà presentata alla casa del popolo di Greve in Chianti sabato 27 maggio alle 10.

    A realizzarla la Società di Mutuo Soccorso Fratellanza di Greve in Chianti, che ha incaricato il professor Andrea Giuntini.

    Professor Giuntini che illustrerà lo stato (molto avanzato) della ricerca, iniziata nel 2021 e condotta sugli archivi storici, presso le biblioteche e le emeroteche.

    Ma anche attraverso l’ascolto di numerose testimonianze orali dei protagonisti di questa lunga vicenda industriale che ha caratterizzato il territorio chiantigiano.

    Sarà, quella di sabato, l’occasione di raccogliere altre testimonianze orali e documentazione fotografica.

    Per arrivare, in autunno, alla stampa ed alla pubblicazione di un volume che sicuramente sarà molto corposo: ed è sicuramente anche molto atteso.

    Le testimonianze potranno essere fatte direttamente sabato, ma anche attraverso successivi incontri con il professor Giuntini: “Da concordare in quella sede – dicono dalla Società di Mutuo Soccorso Fratellanza di Greve in Chianti – o contattando la nostra associazione”.

    “Durante la mattinata – viene anticipato – sarà presentata anche la tesi di laurea di Marco Lombardini e Noemi Colicicchio, che ha esaminato la possibilità di una riconversione dell’area ed ha avanzato una proposta di inserimento paesaggistico diverso di una parte dei volumi industriali”.

    Tutti i cittadini sono invitati a partecipare: “In particolare – tengono a dire dalla Società di Mutuo Soccorso Fratellanza di Greve in Chianti – sono davvero attesi coloro che hanno lavorato a Testi, oppure i loro familiari, che potranno raccontarci i loro ricordi e farci arrivare foto o documenti che integrino la ricerca”.

    Sono stati invitati i rappresentanti dell’amministrazione comunale grevigiana e le organizzazioni sindacali.

    ©RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...