spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
sabato 15 Giugno 2024
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Sala piena e bel dibattito: foto e video del confronto fra candidati sindaco a Greve

    Paolo Sottani, Simone Secchi, Claudio Gemelli, Maurizio Marziali: venute fuori tutte le differenze fra le proposte

    GREVE IN CHIANTI – Oltre due ore e mezzo di confronto. Che si è "scaldato" soprattutto sui temi dell'urbanistica e della sicurezza.

     

    Sala strapiena alla casa del popolo di Greve in Chianti per la serata con i quattro candidati sindaco luned'ì 20 maggio. Che, l'uno di fronte all'altro, hanno espresso la loro idea di futuro per la comunità grevigiana.

     

    Paolo Sottani (Paolo Sottani Sindaco, Pd + Psi); Simone Secchi (Viva – Cittadini per Greve in Chianti), Maurizio Marziali (Rifondazione Comunista); Marco Gemelli (centrodestra, Forza Italia, Fratelli d'Italia, Lega).

     

     

    Ognuno di loro ha avuto i medesimi tempi e spazi per esprimere i concetti chiave del proprio programma, ribattere agli avversari, in un dibattito organizzato dal Gazzettino del Chianti e moderato dal direttore del giornale, Matteo Pucci.

     

    Domande su agricoltura, ambiente, rifiuti (fra chi è per implementare il porta a porta, chi per toglierlo, chi per puntare soprattutto sul riciclo), scuole, sport, urbanistica, sviluppo economico… .

     

    Tanti i temi toccati, con una partecipazione educata e democratica. Ognuno ha avuto la possibilità di esprimersi, il pubblico di ascoltare e valutare anche la "presenza" pubblica di chi si candida ad amministrarli.

     

    IL VIDEO INTEGRALE DELLA SERATA

     

    di Redazione

    © RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...