spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
martedì 28 Giugno 2022
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    La Croce Rossa di Strada in Chianti sta cercando personale infermieristico da assumere

    Una richiesta di aiuto e un’offerta di lavoro.  E' il messaggio che arriva dalla Cri stradese. E a mandarlo sono il presidente, il consiglio e tutti i volontari

    STRADA (GREVE IN CHIANTI) – Una richiesta di aiuto e un’offerta di lavoro. 

    E’ il messaggio che arriva dalla Croce Rossa di Strada in Chianti. E a mandarlo sono il presidente, il consiglio e tutti i volontari.

    “Stiamo cercando soprattutto personale infermieristico – ci dice Andrea Regoli, un membro del consiglio – anche medici vanno bene, ma principalmente infermieri da assumere e da integrare nel nostro team”.

    “I compiti da svolgere – precisa – comprendono tutte le attività del poliambulatorio, prelievi, medicazioni, assistenze infermieristiche domiciliari. E tutte le varie mansioni che riguardano i tamponi per Covid-19”.

    “Voglio darvi qualche numero, per farvi capire il lavoro immane svolto negli ultimi mesi – inizia così l’impressionante elenco del lavoro svolto da un’associazione di volontari – dai 600 ai 1.000 tamponi al mese all’interno di strutture su tutto il nostro territorio di competenza, che parte dal comune di Greve in Chianti, per spostarsi su San Casciano, Impruneta, Barberino Tavarnelle, Certaldo, Poggibonsi e Figline Incisa”.

    “Presso il nostro Drive Through – prosegue – aperto da ottobre 2020 a giugno 2021, abbiamo fatto oltre 5.000 tamponi, abbiamo eseguito 3 screening sul territorio per fronteggiare la diffusione del virus e su richiesta dell’amministrazione comunale, abbiamo fatto i tamponi rapidi nelle scuole di tutto il comune”.

    “Al momento siamo sempre attivi – prosegue Andrea – con i tamponi domiciliari, fino a 130 al mese; da circa tre settimane facciamo tamponi antigenici rapidi in ambulatorio e siamo sulla media dei 100 al mese. In più, per le aziende che ne fanno richiesta, facciamo i tamponi per i dipendenti”.

    “Nel nostro ambulatorio, effettuiamo circa 350 /400 prelievi di sangue al mese – dice ancora – vi accedono circa 45 persone al giorno per visite specialistiche e servizi infermieristici ambulatoriali e svolgiamo attività infermieristica domiciliare, per coloro che non possono raggiungere il nostro ambulatorio”.

    “Questo impegno enorme e costante – sottolinea – è stato svolto, durante il periodo della pandemia, dai volontari e da un team di 8 infermieri. Al momento, le attività infermieristiche possono proseguire grazie all’impegno continuo e volontario di 3 infermiere professioniste volontarie, che fanno parte del nostro comitato e che sono una grandissima risorsa per noi, ma soprattutto per tutto il nostro territorio e le migliaia di cittadini che vi abitano”.

    “Come capirete – conclude – non possiamo chiedere alle nostre infermiere volontarie di continuare ad impiegare tutto il loro tempo libero e molto di più per aiutare la comunità. Per questo cerchiamo personale medico o infermieristico da assumere, per garantire sempre un ottimo servizio nei confronti di chi ne ha bisogno”.

    Per contattare la Cri di Strada in Chianti: 3756755094 – poliambulatorio.cristrada@gmail.com.

    @RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...