spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
giovedì 2 Febbraio 2023
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Servizi elettrici più sicuri e sostenibili. Eliminati sul territorio 3Km di linee aeree

    Tutti gli interventi sul comune di Greve in Chianti. Il vicesindaco Stefano Romiti: "Rispettati gli accordi"

    GREVE IN CHIANTI – Servizi più efficienti e continui ed un’importante opera per la mitigazione dell’impatto ambientale nel territorio comunale di Greve in Chianti.

     

    Su richiesta e sollecitazione della giunta Sottani l’azienda Terna S.p.A rete elettrica nazionale ha finanziato un intervento di compensazione, per una spesa complessiva che supera i 600mila euro, realizzato da e-distribuzione, la società del Gruppo Enel che gestisce la rete di distribuzione di media e bassa tensione.

     

    L’opera è consistita nell’eliminazione di circa 3 km di linee aeree e di 30 sostegni.

     

    “Dopo vari incontri e sopralluoghi, abbiamo concordato – ha commentato il vicesindaco Stefano Romiti – il percorso che ha portato al completamento degli interventi derivanti dalla convezione stipulata alcuni anni fa con la società”.

     

    E-distribuzione ha concluso gli interventi già previsti nella convenzione stipulata con l’amministrazione comunale. Per realizzare la demolizione di linee aeree e l’interramento dei cavi elettrici le squadre operative hanno effettuato operazioni nelle località Lamole, nonché in via Colognole, via Zano, via Alighieri, via Sagrona, al museo di San Francesco, in piazza Matteotti nel capoluogo di Greve.

     

    Nel dettaglio, a Lamole (zone La Villa, Castello, Belvedere, Il Prato) sono stati posati complessivamente oltre 2 km di cavi interrati di nuova generazione che hanno consentito di demolire 1,2 km di linee aeree e di eliminare 21 sostegni; nel capoluogo di Greve sono stati abbattuti circa 1 km di linee aeree e una decina di pali, sostituiti da 1,5 km di cavi interrati.

     

    Sono in fase di ultimazione i lavori alla cabina di via Sagrona, mentre altri interventi analoghi si svolgeranno nelle prossime settimane a Montefioralle. Le cabine e le linee interrate sono completamente automatizzate e “richiudibili in anello”.

     

    Una modalità quest’ultima che rende possibile, in caso di guasto, l’isolamento del tratto danneggiato e la restituzione immediata dell’elettricità alle utenze da una linea di riserva, senza ulteriori disagi per i cittadini.

    di Redazione

    © RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...