spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
martedì 23 Aprile 2024
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Libro più mostra fotografica: sabato 2 marzo (dalle 19) “Serata Agricola” alla biblioteca di San Polo in Chianti

    Si presenta "Galline per passione", di Costanza Gerace (rimedi naturali per animali da cortile); "Il mio orto" ospiterà le foto di Riccardo Sciamanna

    SAN POLO (GREVE IN CHIANTI) – L’hanno intitolata “Serata Agricola” (in collaborazione con parrocchia di San Polo e Poggio alla Croce e Bibliotechina di San Polo), ed è quella che si svolgerà sabato 2 marzo, dalle 19, alla biblioteca di San Polo in Chianti.

    Con la presentazione del libro “Galline per passione”, di Costanza Gerace, una piccola guida di rimedi naturali per galline e animali da cortile (come i conigli).

    Numerosi consigli sull’alimentazione naturale, sulle metodologie di allevamento più adatte a garantire il benessere degli animali.

    Insieme (e tematicamente attinente) alla presentazione del libro (interverrà Andrea Martini, veterinario dell’Università degli Studi di Firenze), la mostra fotografica “Il mio orto”, con gli scatti di Riccardo Sciamanna.

    A fine evento (gratuito, necessaria però la prenotazione: Donatella 3339875853, Laura 3389275843) ci sarà una piccola degustazione di prodotti locali, in collaborazione con Fattoria Montiani di San Polo in Chianti.

    ©RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...