spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
giovedì 2 Febbraio 2023
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Nuovi giochi, altalene e castelli nei giardini pubblici di Greve in Chianti: il piano dell’assessore Romiti

    "Il prossimo obiettivo è il restyling del giardino di via Danimarca a Greve in Chianti e di quello situato in via Jacopo da Strada a Strada in Chianti"

    GREVE IN CHIANTI – Il Comune di Greve in Chianti continua ad investire nell’opera diffusa di restyling dei giardini pubblici.

    “Quello del decoro dei parchi e degli spazi pubblici all’aperto – dicono dall’amministrazione comunale – a misura di bambino, è un tema caro alla giunta. Che prosegue il suo lavoro nella sostituzione e nella riqualificazione di tutti i giochi installati nei giardini del territorio comunale. Tra interventi conclusi e risorse stanziate per l’installazione di nuovi elementi e attrezzature ludiche, l’investimento complessivo, relativo al 2022, supera i 100mila euro”.

    Circa 35mila euro è la somma che è stata spesa per sostituire i giochi, il castello e la pavimentazione, necessaria alla sicurezza dell’area, ed installare una nuova altalena nei giardini di Strada in Chianti.

    Mentre supera quota 50mila euro la risorsa che l’amministrazione grevigiana ha dedicato alla riqualificazione dei giardini di Sant’Anna, nel capoluogo, dove verranno installati castelli e altalene nuove e inseriti due nuovi giochi a sorpresa.

    I lavori sono stati affidati e inizieranno a gennaio 2023.

    Nel corso del 2022 sono stati risistemati i giardini e i vialetti di via Boschi, a Strada in Chianti, opera che ha previsto la ristrutturazione delle panchine.

    Nello specifico il progetto ha mirato a dare un nuovo look alle zone a verde di via Boschi ed è stato attuato con il rifacimento dei muretti e dei percorsi pedonali dell’area pubblici.

    Il Comune è intervenuto con il ripristino dei cordonati in calcestruzzo che delimitano i vialetti, la riparazione di alcuni tratti della pavimentazione e lo smontaggio e la successiva muratura delle pietre smosse dei muretti di contenimento e arredo realizzati a faccia vista.

    Altra opera, portata a termine durante l’anno, è stata l’installazione dei nuovi giochi nei giardini di Strada in Chianti.

    Gli elementi ludici arricchiscono l’area verde di piazza del Mercato a Strada in Chianti. Altalene, dondoli nuovi e giochi a molla sono stati installati anche nei parchi di altre località.

    L’investimento ha interessato l’area verde del Passo dei Pecorai, acquistata dal Comune, i giardini di via Fratelli Staffolani nella frazione del Ferrone e quelli di via della Pace, a Greve in Chianti. Tali interventi, una quindicina in tutto, avevano richiesto all’amministrazione comunale una spesa pari a circa 20mila euro.

    “Il prossimo obiettivo è il restyling del giardino di via Danimarca a Greve in Chianti e di quello situato in via Jacopo da Strada a Strada in Chianti – annuncia l’assessore ai lavori pubblici Stefano Romiti – dove si prevede la sostituzione dei vecchi giochi e l’installazione di nuovi per la gioia dei più piccoli”.

    “E’ importante che ogni chiantigiano – prosegue – da cittadino responsabile e consapevole, rispetti il patrimonio pubblico, inteso come bene comune”.

    “Invitiamo pertanto tutta la comunità – conclude – soprattutto i più giovani, ad un utilizzo adeguato delle aree a verde che per le famiglie e i più piccoli rappresentano spazi fondamentali di gioco, socialità, occasioni di crescita e autonomia”.

    @RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...