spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
domenica 26 Giugno 2022
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    L’amministrazione comunale sta scrivendo un nuovo elaborato di gara

    Il bando per l’assegnazione della gestione del complesso di Villa San Michele, a Greve in Chianti, scadeva lo scorso 5 ottobre. E’ stato revocato il 4 ottobre per auto-tutela da parte degli uffici comunali preposti: nessuna cancellazione quindi, ma solo la volontà di ottimizzarlo e tutelare al massimo da un lato il Comune (nella foto sopra il palazzo comunale), proprietario del complesso, e dall’altro lato il futuro gestore. Cercando anche di andargli incontro al massimo dal punto di vista finanziario, in un momento economicamente difficile come quello che stiamo vivendo.

    Dai sopralluoghi effettuati per verificare in maniera ancor più dettagliata lo stato attuale del complesso, sono emerse ulteriori criticità rispetto alla perizia tecnica precedente, inserita in sede di gara: è evidente che di fronte ad una situazione strutturale più critica è stato deciso che ulteriori lavori erano indispensabili per una gestione ottimale.

    Anche perché in questo caso si parla di una convezione di lunga durata, che probabilmente andrà oltre i dieci anni: chi si assicurerà la gestione potrà quindi contare su un periodo lungo sul quale progettare la sua attività. Che avrà bisogno di tutte le garanzie tecniche ed impiantistiche.

    “Per quanto riguarda l’inserimento di impianti sportivi nel complesso di Villa San Michele – sottolinea il vicesindaco di Greve in Chianti Paolo Sottani – non era possibile inserirli nel bando (sia in quello revocato che in quello in corso di ri-scrittura) perché in contrasto con gli attuali strumenti urbanistici. Nel nuovo Piano Strutturale, di cui stiamo avviando il percorso, sarà previsto anche questo tipo di attrezzature”.

    Infine un accenno all’iter di approvazione: “Lo riporteremo in consiglio comunale – conclude Sottani – cercando di abbattere il più possibile i tempi. Il nuovo bando conterrà tutti i nuovi lavori, individuati, dettagliati e quantificati: contiamo di procedere in maniera spedita per stesura, approvazione e assegnazione. Del resto un complesso importante come quello di Villa San Michele necessita della massima attenzione da parte di tutti”.

    di Redazione

    © RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...