spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
martedì 6 Dicembre 2022
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    “Palazzetto dello sport a Strada in Chianti chiuso: scoperto durante sopralluoghi ai campi sportivi!”

    Marco Raveggi e Claudio Gemelli (centrodestra): "Una situazione non tollerabile per i cittadini di Strada (e non solo) abituati a servirsi di quella struttura"

    STRADA (GREVE IN CHIANTI) – “Palazzetto dello sport a Strada in Chianti chiuso: e lo abbiamo scoperto durante i sopralluoghi ai campi sportivi”.

    A dirlo sono i consiglieri comunali del gruppo di opposizione di centrodestra, Marco Raveggi e Claudio Gemelli, che sottolineano pubblicamente la carenza di questo spazio.

    “Durante i sopralluoghi negli impianti sportivi che periodicamente effettua il gruppo consiliare di opposizione – iniziano – abbiamo conosciuto una situazione molto spiacevole: le attività che si svolgevano all’interno del Palazzetto di Strada in Chianti sono sospese”.

    “Una situazione non tollerabile – denunciano – per i cittadini di Strada (e non solo) abituati a servirsi di quella struttura”.

    “Abbiamo già chiesto all’amministrazione comunale – informano – con un Question Time quando sarà riaperto il Palazzetto, ma ancora non esiste una data certa perché andrà rifatto il bando per l’assegnazione della gestione dell’impianto”.

    “I tempi quindi si allungano – anticipano – e non esiste nemmeno una prospettiva temporale per la ripresa delle attività sportive”.

    “Nei prossimi giorni – rimarcano – chiederemo anche di visitarlo internamente per verificare lo stato della struttura e delle manutenzioni da effettuare”.

    “Insomma – concludono Gemelli e Raveggi – una situazione da risolvere il prima possibile. In modo da poter riprendere le attività al suo interno e ridare un servizio importante alla frazione di Strada”.

    @RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...







    I Cammini dell'Acqua