spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
venerdì 1 Luglio 2022
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Pasqua e Pasquetta al Castello Vicchiomaggio: menu alla carta e una location da sogno

    Cucina territoriale curata nei minimi dettagli, apparecchiature nelle sale, nella corte interna, nei giardini. Vini di livello assoluto

    GREVE IN CHIANTI – Pasqua e Pasquetta da vivere nella bellezza del Chianti Classico, con una proposta che unisce la bellezza dei luoghi alla qualità di cucina e vini.

    Il tutto, senza menu “obbligati”, ma mantenendo la carta nella quale ognuno potrà scegliere i piatti preferiti. Molti dei quali saranno tipicamente pasquali.

    Al Castello Vicchiomaggio, a Greve in Chianti, domenica 17 e lunedì 18 aprile si potrà sedersi nelle meravigliose sale. Oppure mangiare nel magico giardino.

    Per due giorni da vivere a contatto con tutto quello che di bello e di buono può proporre il nostro territorio chiantigiano.

    A fare da cornice alla vostra esperienza ci saranno infatti le dolci colline del Chianti Classico e la splendida valle della Greve.

    Per info e prenotazioni: 055854079 oppure info@vicchiomaggio.it.

    Pagina Facebook: https://www.facebook.com/vicchiomaggio

    Sito internet: https://www.vicchiomaggio.it/

    Profilo Instagram: https://www.instagram.com/castellovicchiomaggio/

    (CONTENUTO SPONSORIZZATO)

    @RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...