spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
lunedì 26 Febbraio 2024
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Ci si può rivolgere al circolo Acli Aurora per avere tutte le informazioni del caso

    STRADA (GREVE IN CHIANTI) – Il circolo Acli Aurora di Strada in Chianti ha iniziato il servizio di aiuto ai soci per la restituzione della quota di depurazione, pagata a Publiacqua per gli anni dal 2003 al 2008.

     

    Sono state numerosissime le persone che nel primo giorno si sono avvalse della possibilità offerta dal circolo stradese e i rimborsi richiesti in breve tempo hanno toccato quota 1.600 euro.

     

    "Siamo orgogliosi di poter fornire ai nostri concittadini un aiuto nella compilazione della domanda, è un piccolo servizio che il circolo Acli effettua a favore delle famiglie, che specialmente oggi soffrono della crisi economica in atto" dichiara il presidente Graziano Biagiotti.

     

    "Le cifre dei rimborsi sono molto variabili – continua la segretaria Simona Forzoni che segue direttamente le pratiche – e dipendono dal consumo complessivo di acqua potabile. Per le utenze attive il circolo effettua la richiesta di rimborso direttamente on-line, rilasciando immediata ricevuta di presentazione della domanda".

     

    "Per le utenze cessate invece – ricorda – provvediamo alla compilazione della domanda cartacea".

     

    "In ambedue i casi il conteggio di quanto spettante è immediato – conclude la segretaria – La domanda deve essere inoltrata entro il 30 settembre e per le tante richieste il circolo Acli Aurora ha incrementato il numero dei giorni per questa attività, che già si stanno rapidamente esaurendo".

     

    Si ricorda che il servizio è solo su prenotazione telefonando allo 055858583 e che la domanda può essere presentata on-line anche dai singoli utenti collegandosi al sito di Publiacqua o recandosi presso gli uffici del gestore a Firenze, San Casciano e Greve (1° e 3° venerdì del mese).

    di Redazione

    © RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...