spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
sabato 26 Novembre 2022
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Riqualificazione energetica del palazzo comunale di Greve e piscina in via Colognole: lavori al via

    Il sindaco: "Le opere pubbliche, orientate alla sostenibilità ambientale, permetteranno di avere risparmi garantiti in bolletta e abbattere considerevolmente i consumi legati al riscaldamento"

    GREVE IN CHIANTI – “Immobili comunali pronti a diventare più sostenibili e compatibili con l’ambiente”.

    L’amministrazione comunale di Greve in Chianti annuncia l’agenda di opere pubbliche che partirà nei prossimi giorni, “per la realizzazione – si spiega – di un ampio ventaglio di investimenti del valore complessivo pari a circa un milione di euro”.

    “Elegante e maestoso all’esterno – si dicde a proposito della sede del Comune – con il rivestimento in arenaria in stile bugnato, in omaggio ai palazzi rinascimentali fiorentini, efficiente e con una nuova anima green che lo fa rinascere contemporaneo all’interno”.

    “L’opera pubblica che mira a riqualificare energeticamente l’ottocentesco palazzo comunale – si sottolinea ancora – che si affaccia sulla piazza centrale di Greve, è uno degli investimenti più rilevanti messo in atto dalla giunta nell’ambito del piano di interventi di cui a breve partiranno numerosi lavori”.

    Per una spesa complessiva pari a 180mila euro il Comune ha previsto di realizzare una complessa opera di efficientamento energetico sull’imponente struttura le cui origini risalgono al 1894, sorto sui resti dell’antico Palazzo Pretorio costruito alla fine del quindicesimo secolo, sede della Lega della Val di Greve.

    “Per realizzare l’intervento il Comune ha utilizzato un avanzo di amministrazione – spiega il sindaco Paolo Sottani – L’opera pubblica permetterà all’ente di avere risparmi garantiti in bolletta e abbattere considerevolmente i consumi legati al riscaldamento della struttura, oltre a perseguire obiettivi di sostenibilità ambientale poiché l’efficientamento energetico riduce l’inquinamento e più in generale il livello di emissione dei gas responsabili dell’effetto serra”.

    Il progetto di efficientamento energetico è stato sviluppato dagli uffici interni del Comune per partecipare al bando Por Fesr 2014-2020 azione 4.1.1.

    L’assessore ai lavori pubblici del Comune di Greve in Chianti, Paolo Stecchi

    “Con questo intervento effettueremo la sostituzione di tutti gli infissi e l’isolamento dei sottotetti del palazzo comunale – dichiara l’assessore ai lavori pubblici Paolo Stecchi – risolveremo le annose problematiche legate alla dispersione di calore causata dall’età degli infissi ormai vetusti, che nella stagione invernale si avverte particolarmente in quanto non viene trattenuto il necessario calore, mentre d’estate si genera il contrario, con l’innalzamento delle temperature tra gli uffici. I dipendenti potranno così lavorare in ambienti più confortevoli e innovativi”.

    Alcune persiane saranno interessate da un intervento di restauro, altre saranno integralmente sostituite, rispettando le forme e i colori originari. I vetri saranno termici e le guarnizioni isolanti, in conformità con le norme per il risparmio energetico.

    Altra opera che si propone di intervenire sul piano energetico è il rifacimento della copertura della piscina comunale, che darà nuova vita all’impianto sportivo di via Colognole.

    “Si tratta di uno degli interventi più rilevanti della programmazione annuale – specifica l’amministrazione comunale grevigiana – volto all’abbattimento dei consumi, per il quale si è stimato un risparmio pari al 75 per cento sulla dispersione di calore”.

    “L’opera di efficientamento, della quale è in corso l’affidamento dei lavori, prevede il rifacimento della copertura della piscina comunale – precisa l’assessore Stecchi – con una spesa pari a 370mila euro di cui una parte finanziata attraverso risorse regionali”.

    Il sindaco Paolo Sottani aggiorna sul percorso delle altre opere pubbliche, inserite nella programmazione, che si apprestano a vedere la luce.

    “In partenza è anche la risistemazione di via Garibaldi e piazzetta Santa Croce – aggiunge il primo cittadino – finalizzata alla riqualificazione della pavimentazione con l’utilizzo del porfido, per un investimento complessivo pari a 120mila euro. Si è aperto inoltre il cantiere per la sistemazione dei cimiteri di campagna di Strada e successivamente Panzano in Chianti con l’esecuzione di alcune opere di manutenzione straordinaria, che hanno richiesto uno stanziamento di risorse pari a 100mila euro complessivi”.

    Quanto ai lavori in via di ultimazione l’amministrazione comunale segnala la conclusione della riqualificazione della copertura della struttura di Villa San Michele (150mila euro), situata alle pendici del Monti del Chianti.

    @RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...









    I Cammini dell'Acqua