spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
martedì 7 Febbraio 2023
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Sushi in Chianti, in arrivo due frutti i mare eccezionali: riccio di mare e capesante

    Gunkan, Hosomaki e Nighiri: nuovi ingressi in menu con queste due specialità. Intanto, ecco tutto il calendario di aperture per le feste

    GREVE IN CHIANTI – Continua ricerca, innovazione e sperimentazione: questa da sempre la line portata avanti da Sushi in Chianti.

    “La costante ricerca di nuove prelibatezze – dice Francesco Bussotti – per regalare sempre nuove esperienze ai nostri clienti, non si ferma certo in vista delle festività natalizie, ma anzi, anche questa settimana amplia il suo plafond”.

    “Arrivano due frutti di mare che vi lasceranno sbalorditi – prosegue entusiasta – per quanto sono buoni e perfettamente abbinati con il nostro menù”.

    “Inizialmente fuori menù – anticipa – troverete Gunkan e Hosomaki al Riccio di Mare. Una specialità giapponese che sta prendendo molto piede e che anche noi volevamo sperimentare e farvi testare”.

    “Come sempre – tiene a dire – i nostri prodotti arrivano da situazioni controllate in cui la qualità, sia in fatto di salute che di eccellenza culinaria sono controllate e garantite”.

    “E poi c’è il Nighiri di Capesante Scozzesi – spiega Francesco – come vi potete immaginare è una combinazione splendida”.

    “Le Capesante Scozzesi sono le migliori sul mercato – rimarca – Come i ricci e tutto il nostro pesce arrivano attraverso dei canali, dove il controllo qualitativo la fa da padrone”.

    “Attraverso la scelta del Nighiri – dice ancora –  potrete sentire il sapore del mare e la delicatezza della polpa. Una meraviglia.”

    “Per le festività iniziano già ad arrivare delle prenotazioni – dice – sia per gli Igloo esterni che per l’asporto o le consegne, quindi segnatevi queste date ed iniziate a chiamare, perché rischiate di non trovare posto se chiamate all’ultimo”.

    “Saremo aperti – fa sapere – da giovedì 22 fino a domenica 25 a pranzo, con il massimo della disponibilità. Ci saranno le consegne a domicilio, l’asporto e la possibilità di mangiare nei nostri Igloo”.

    “Per Capodanno – prosegue nella spiegazione – iniziamo giovedì 29 con tutte le possibilità, ed arriviamo a sabato 31, ma la sera solo con l’asporto. Rimaniamo chiusi la domenica 1 gennaio, per riaprire normalmente giovedì 5 gennaio. Normalmente significa, con tutte le opzioni di ordinazione, fino a domenica a pranzo. Segnatevi queste date ed iniziate ad organizzarvi, perché la lista degli ordini è già attiva”.

    “Mentre aspettiamo Natale – afferma – ricordatevi che nella normalità i ritiri e le consegne inizieranno giovedì sera dalle 18 e termineranno domenica a pranzo. Le consegne si effettuano a Greve in Chianti, Impruneta, San Casciano (fino al Bargino), Radda in Chianti, Barberino Tavarnelle, Bagno a Ripoli (anche Grassina) e San Donato in Poggio”.

    “Per consultare il menu e scegliere comodamente cosa e come ordinarlo, potete usare la nostra WebApp www.sushinchianti.it – conclude Francesco – disponibile h24 sette giorni su 7, oppure potete inviare l’ordine tramite WhatsApp al numero 3926468943”.


    📍 Indirizzo: piazza delle Cantine 43, Greve in Chianti

    💻 Sito web/Web App: www.sushinchianti.it

    📱 Cellulare/Whatsapp: 3926468943

    🛍 Shopfan: https://shopfan.io/shopper

    👉 Facebook: https://www.facebook.com/groups/478773787260269

    👉 Instagram: https://www.instagram.com/sushi.in.chianti/

    (CONTENUTO SPONSORIZZATO)

    @RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...