spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
giovedì 6 Ottobre 2022
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Al Parco di Sant’Anna quest’anno ha spopolato il gioco del tiro… ai leader. Renzi compreso

    GREVE IN CHIANTI – Ci sono Silvio Berlusconi, Massimo D'Alema, Mario Monti, Matteo Renzi. Non c'è Pierluigi Bersani: del resto al segretario uscente del Partito democratico il rispetto… è dovuto.

     

    Stiamo parlando del "tiro al leader", sagome di cartone da colpire con una palla di cencio: un gioco antico come il mondo che però, in quest'estate dalla politica rovente, alla Festa democratica di Greve in Chianti ha riscosso grandissimo successo.

     

    E non è che in premio si vincesse chissà cosa: una bottiglia di vino, magari per brindare al leader… appena abbattuto.

     

    Quelli del Pd grevigiano, con in testa il segretario Monica Toniazzi, l'hanno ovviamente fatto per puro spirito goliardico. Con un volontario che si è preso anche la briga di fare tutte le sagome.

     

    Del resto quel che più conta qui sono state le tantissime presenze alla festa al Parco di Sant'Anna, con il clou della sera a cena con la bisteccata di Dario Cecchini (clicca qui per vedere le foto) con oltre trecento persone a tavola.

    di Matteo Pucci

    © RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...