spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
lunedì 27 Giugno 2022
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Tpl: da lunedì 11 gennaio sette corse aggiuntive per agevolare il rientro degli studenti grevigiani

    L’assessore alla mobilità Simona Forzoni: “Saranno impiegati anche steward privati per effettuare controlli anti-assembramento alle fermate degli autobus”

    GREVE IN CHIANTI – Potenziamento dei mezzi di trasporto pubblico locale e controlli anti-assembramento.

    Sono alcuni degli interventi messi in atto per il miglioramento della mobilità nel Chianti fiorentino in vista del rientro degli studenti negli istituti superiori, previsto da lunedì 11 gennaio.

    Per rispondere alle esigenze della popolazione scolastica e consentire un maggiore allineamento agli orari di apertura e chiusura degli istituti, il Comune di Greve in Chianti ha chiesto e ottenuto un incremento delle linee volto a favorire il pendolarismo scolastico.

    Sono sette le linee in più che transiteranno nel territorio comunale: lungo la direttrice Panzano-Greve-Figline le corse aggiuntive sono quelle in partenza alle ore 7.20 da Greve e alle ore 13.20 da Figline.

    Per quanto riguarda l’altra direttrice, Panzano-Greve-Bagno a Ripoli- Mezzetta-Firenze il potenziamento interessa le linee scolastiche delle ore 6.50 da Greve tirassegno, delle 07.38 da Panzano, delle ore 13.05 da Firenze, Lungarno Della Zecca, delle ore 13.20 da Peano, delle ore 14 da Firenze Lavagnini.

     Altra misura è quella dei controlli anti-assembramento. 

    “L’obiettivo è evitare gli assembramenti alle fermate sui bus e in entrata e in uscita dalle scuole – fa sapere l’assessore alla mobilità Simona Forzoni – saranno impiegati steward privati, “facilitatori “delle aziende di trasporto, polizia municipale e volontari della protezione civile per assicurare l’ordinata fruizione dei mezzi pubblici nel rispetto delle norme previste che, come ha stabilito il governo, prevedono l’utilizzo del 50% dei posti”.

    I controlli saranno effettuati alle fermate per agevolare l’ingresso e l’uscita dalle scuole.

    Un ringraziamento è rivolto dall’amministrazione comunale per il lavoro svolto dagli enti proposti.

    “E’ stato attivato un percorso di collaborazione fra enti pubblici che ha prodotto un importante risultato per il nostro territorio – rimarca il sindaco Paolo Sottani – il tavolo operativo sulla mobilità scolastica nel Chianti, coordinato dalla Prefettura di Firenze, ha visto realizzare una proficua sinergia grazie all’impegno della Regione Toscana, della Città Metropolitana, del Comune di Firenze, dell’Ufficio scolastico regionale, della Motorizzazione civile e delle aziende del trasporto pubblico. Un ringraziamento a tutti loro ed in particolare al consigliere delegato della Città Metropolitana Francesco Casini”. 

    Il Comune informa inoltre che La Scarl Autolinee Chianti Valdarno ha prorogato la validità del tagliando Isee Tpl, necessario per acquistare i titoli di viaggio a tariffa agevolata, fino al 31 marzo 2021.

    Per tutte le indicazioni sulle modalità di rilascio e funzionamento del tagliando ISEE-TPL: sito www.regione.toscana.it  o contatta il Numero Verde Regione Toscana 800570530

    INFO

    TPL – Numeri utili per le segnalazioni

    • 800570530 numero verde per gli utenti del Tpl della Regione Toscana

    email: numeroverdetpl@regione.toscana.it

    • 800373760 numero verde Busitalia

    email: clienti.firenze@fsbusitalia.it

    • 0552760697 numero Osservatorio Tpl della Città Metropolitana di Firenze

    email: osservatorio.trasporti@cittametropolitana.fi.it

    Per gli orari e gli avvisi

    Gli orari e gli avvisi del Tpl si trovano in “Elenco linee e orari” sul sito www.acvbus.it

    @RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...