spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
martedì 27 Settembre 2022
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    “Psico-camminata” che unisce pensiero, sport, riflessione: contro i disturbi alimentari

    GREVE IN CHIANTI – "Trek &Think": ovvero passi del pensiero nel Chianti. La terza edizione di T&T si svolge attraverso le bellezze del Chianti grevigiano, partendo dal paese di Lamole, arrivando a Monte San Michele, passando per Casole e tornando infine a Lamole.

     

    Camminare, stare in compagnia, leggere e riflettere insieme: questi gli ingredienti del benessere che Dedalo promuove in occasione della campagna contro l'obesità. Percorrere sentieri non significa solo incontrare paesaggi geografici ma anche mentali: le strade, le idee, i discorsi, durante il cammino, si avvicendano.

     

    T&T è un'esperienza di movimento e di cultura, di sensi e d'intelletto, per scoprire che anche il pensiero ha i suoi "passi".

     

    In questa edizione le soste saranno accompagnate dalla lettura di alcuni brani e racconti di Dino Buzzati. Sostare con un autore e le sue parole permette di rilanciare il cammino e nutrirlo con nuove idee e domande.

     

    Luogo d'incontro: piazza Ferrucci a Lamole alle 8.30 (pranzo al sacco). Chi non ha l'auto potrà aggregarsi agli altri. Evento gratuito, necessaria prenotazione: dedalo.firenze@gmail.com, 3381407323.

     

    L'evento è organizzato da Dedalo – Psicanalisi Laica Fiorentina, associata a FIDA (Federazione italiana disturbi alimentari) che ha, tra i suoi obiettivi, quello di promuovere e realizzare studi, progetti, ricerche, incontri e ogni altra iniziativa utile a facilitare la diffusione dell'informazione sui disordini alimentari e di tutti gli altri sintomi di ordine psicologico.

    di Redazione

    © RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...