spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
venerdì 19 Luglio 2024
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Turismo lirico, la grande opera mette radici nel Chianti. Nel nome di Daniel Ferro

    La giunta Sottani investe sulla cultura lirica. Studenti e professori statunitensi si ritrovano a Greve

    GREVE IN CHIANTI – Un libro e un concerto lirico in onore del grande cantante e docente Daniel Ferro. E’ così che ha ripreso avvio la stagione del turismo lirico nel Chianti che più di venti anni fa mise radici a Greve grazie alla qualità, all’intuizione e al respiro internazionale del master class condotto dall’artista statunitense, scomparso lo scorso novembre.

     

    La tradizione del Belcanto fa un lungo viaggio, dalle terre d’oltre manica alle colline più belle del mondo. Oggi, come ieri, la giunta Sottani investe sulla cultura lirico-musicale come volano turistico e culturale di grande spessore e propone un’intera estate nel segno del repertorio operistico internazionale.

     

    Al Castello di Verrazzano venerdì 15 luglio è stato presentato il Libro “Daniel Ferro Vocal Program, corso di perfezionamento per cantanti lirici a Greve in Chianti 1995-2014, tratto dalla collana diretta da Giovanni Weidinger Studium Faesulanum Edizioni Hollitzer. A seguire il concerto lirico degli allievi di Daniel Ferro.

     

    Sono stati presenti alcuni docenti internazionali che portano avanti l'eredità di Daniel Ferro tra cui Gràinne Dunne (Irlanda/Germania), Florence Katz (Francia), Raminta Lampsatis (Lituania/Germania), Xun Mei Liu (Cina), Cristiano Manzoni (Italia), Ira Siff (USA).

     

    “E’ stata un’esperienza importante, quella radicata da Daniel Ferro, – commenta l’assessore alla Cultura Lorenzo Lotti – sulla quale crediamo fortemente tanto da sviluppare due progetti di respiro internazionale proprio sulla scia di Ferro, eventi di alta qualità artistica che hanno permesso e consentiranno di offrire al pubblico opere liriche messe in scena da docenti e allievi provenienti da varie aree degli Stati Uniti, come la stagione che si è appena conclusa con i professionisti del Connecticut e gli spettacoli che seguiranno nelle prossime settimane”.

    di Redazione

    © RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...