spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
venerdì 9 Dicembre 2022
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    “Tutti a scuola”, professioni e competenze trasmesse agli studenti come libri viventi

    L'assessore Maria Grazia Esposito: "intendiamo offrire agli studenti l'opportunità di conoscere da vicino le attività, il patrimonio di conoscenze e saperi, le passioni che animano la nostra comunità"

    SAN CASCIANO – A scuola di vita ed esperienza al fianco degli adulti. La comunità chiantigiana entra idealmente in classe e si presenta con le mille sfumature e identità che qualificano il patrimonio dei saperi locali.

    Come un libro vivente da sfogliare il mondo degli adulti si apre e si racconta alle nuove generazioni per trasmettere storie ed esperienze legate ai profili professionali e alle competenze che qualificano lo scacchiere economico locale.

    Far conoscere agli studenti le attività lavorative e le competenze del territorio è l’obiettivo del progetto inedito co-schooling “Tutti a scuola”.

    Il Comune, in collaborazione con l’Istituto comprensivo di Greve in Chianti, lancia un osservatorio speciale in classe che consente alle ragazze e ai ragazzi di scoprire gli strumenti e i campi di azione delle professioni riservando una particolare attenzione a quelle contemporanee che hanno preso piede con l’avvento delle nuove tecnologie o riflettono le vocazioni agricole, turistiche, manifatturiere ed enogastronomiche dell’area Chianti.

    “Storici, agricoltori, artigiani, imprenditori, medici, avvocati, economisti, attori, musicisti, guide turistiche, ristoratori, chef, e tanti altri saranno per un giorno professoresse e professori – spiega l’assessore alle politiche educative Maria Grazia Esposito – i cittadini che si renderanno disponibili e aderiranno all’iniziativa, da volontari  educativi e civici, saliranno in cattedra, singolarmente e nel rispetto delle misure antiCovid, nell’ambito di un ciclo di incontri che metteremo a punto con il prezioso supporto della dirigenza scolastica”.

    “L’intenzione è quella di offrire alle ragazze e ai ragazzi – aggiunge l’assessore Esposito – l’opportunità di conoscere da vicino le attività, il patrimonio di conoscenze e saperi, le passioni che animano i nostri cittadini nel mondo del lavoro, per questo lanciamo un appello ai professionisti e ai cittadini, a tutti coloro che volessero prendere parte attiva al progetto, volto alla costruzione di una comunità educante, essere cittadini responsabili e consapevoli significa avere a cuore il futuro della scuola, riconoscerne il valore collettivo, come motore pulsante per la crescita culturale del nostro paese”. 

    “La scuola non è solo un luogo dedicato all’apprendimento – aggiunge la dirigente scolastica Francesca Ortenzi – è il luogo in cui la conoscenza si fa esperienza e ciò che si impara in classe, nell’acquisizione delle competenze, nel rapporto con i docenti e nelle relazioni sociali con i coetanei, si porta a casa e nella vita di tutti i giorni, è una materia che si plasma con il tempo fino a diventare un pilastro della nostra formazione, del nostro essere cittadini consapevoli inseriti nel tessuto sociale; il progetto “Tutti a scuola” acquisisce il valore di un percorso di educazione civica, finalizzato a promuovere la partecipazione alla vita civica, culturale e sociale delle comunità, nel rispetto delle regole, dei diritti e dei doveri”.

    Per i cittadini interessati ad aderire al progetto si prega di contattare l’ufficio stampa del Comune: cinziadugo@gmail.com.

    @RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...







    I Cammini dell'Acqua