spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
lunedì 27 Giugno 2022
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Un artista al mese nello showroom della Fonderia Del Giudice a Greve: il 21 maggio arriva Fulvio Pratesi

    Si inaugura "Andropos", visibile fino al 2 giugno: "Le mie figure stanno a significare un buffo accorgersi della nostra fragilità esistenziale"

    GREVE IN CHIANTI – Dopo il grande successo della personale di Francesco Battaglini (qui), secondo appuntamento per “Un artista al mese”, presso lo showroom della Fonderia Del Giudice, in piazza Matteotti a Greve in Chianti, arriva la seconda esposizione.

    L’inaugurazione della mostra “Andropos”, opere di Fulvio Pratesi, avverrà nel pomeriggio di sabato 21 maggio. E rimarrà visibile fino al 2 giugno.

    ”La mia storia creativa – dice l’artista – inizia al liceo artistico di Firenze nel 1968, un anno pieno di contestazioni studentesche e di fermenti rivoluzionari”.

    “La vita dopo il liceo – prosegue – mi ha portato ad affrontare le difficoltà lavorando nel commercio per 42 anni senza impedirmi mai però di continuare la mia attività artistica. Per molti anni ho sperimentato varie strade nell’ambito dell’arte visuale, un periodo in cui ha prevalso il disegno e la scultura che mi ha portato a cercare nuovi materiali e forme espressive”.

    “Un momento importante – ricorda – è stato quando ho scoperto un grande artista, Alberto Giacometti, che mi ha permesso di comprendere ciò che per me è sempre stato importante: la condizione di solitudine dell’uomo, il suo perdersi nello spazio che definisce i suoi confini”.

    “Dalla rappresentazione del corpo umano – aggiunge Pratesi – sono passato verso una immagine astratta che mi consente la non identificazione dell’individuo, un ritorno all’effige senza caratteri né razza, una figura universale che posso collocare in contesti senza riferimenti a luoghi o situazioni”.

    “Quello che cerco – conclude – è isolare nel tempo e nello spazio una condizione che appartiene a tutti noi. Le mie figure possono essere scheletriche oppure esageratamente gonfie con abnormi ventri sorretti da gambe sottili e tutte stanno a significare un buffo accorgersi della nostra fragilità esistenziale”.

    UN ARTISTA AL MESE

    📅 Dal 16 aprile le opere di Francesco Battaglini

    📅 Dal 21 maggio le opere di Fulvio Pratesi

    📅 Dal 18 giugno le opere di Carlo Fagiani

    📅 Dal 9 luglio le opere di Tommaso Bartoloni


    🏭 Sede: via di Meleto 2, Strada in Chianti

    📍 Show-room: piazza Matteotti 5, Greve in Chianti

    💻 Sito web: www.fonderiadelgiudice.com

    📱 Pagina Facebook: https://www.facebook.com/fonderiaartisticadelgiudiceleonardo

    📨 Mail: info@fonderiadelgiudice.com

    📞Telefono: 0558588893

    (CONTENUTO SPONSORIZZATO)

    @RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...