spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
lunedì 26 Febbraio 2024
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Una nuova sedia portantina assistita per l’AVG: il grazie dell’associazione alla cittadinanza

    "Facilita di molto il trasporto delle persone affette da cardiopatia, patologie respiratorie o altri problemi di deambulazione"

    GREVE IN CHIANTI – “Vorremmo scrivere il nome di ognuno di voi, perché possiate sentire tutta la nostra gratitudine. Vogliamo però che anche chi solo col pensiero ci accompagna o ci dona il suo prezioso tempo, partecipi alla nostra contentezza”.

    Iniziano così i ringraziamenti dell’AVG (Associazione Volontariato Grevigiano) per il sostegno e i contributi con i quali è stato possibile implementare le dotazioni dell’associazione con un oggetto a dir poco fondamentale.

    “Con il ricavato della pizzata in AVG e della festa del volontariato dell’estate appena conclusa – aggiungono – la nostra associazione ha potuto comprare una preziosissima (e molto costosa) sedia portantina assistita”.

    “Che già da alcuni giorni – fanno sapere – facilita di molto il trasporto delle persone affette da cardiopatia, patologie respiratorie o altri problemi che rendono molto difficile la deambulazione”.

    “Per tutti i volontari e il personale della nostra associazione – tengono a ribadire – questo presidio rappresenta un grande aiuto. E per tutte le persone che ne hanno bisogno è garantito un trasporto più rapido, sicuro e agevole”.

    “Ve la mostriamo con orgoglio – continuano con grande soddisfazione – certi che saprete cogliere l’importanza delle piccole, grandi cose!”.

    “L’impegno di tutti i soci – concludono dall’AVG – sempre disponibili a prendere parte alle iniziative siano esse ludiche o sociali, garantisce il mantenimento del servizio cruciale che la nostra associazione garantisce a tutta la popolazione”.

    ©RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...