spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
lunedì 15 Agosto 2022
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Un’altra novità da Vitique: ecco il Vitique Temporary Mixology Bar. Per l’aperitivo o il dopocena

    "Il nostro pensiero gastronomico si fonde in una nuova apertura all’interno di Vitique, affiancando un’ampia varietà di vini al calice ad una proposta di cocktails e long drinks"

    GREVE IN CHIANTI – “La passione per il mondo del beverage ci porta ad esplorare un nuovo percorso”.

    Inizia così la presentazione dell’ultima novità pensata da Vitique, in questa primavera-estate mai così piena di innovazioni e di idee.

    “Il nostro pensiero gastronomico – dicono – si fonde con quello alchemico di Chianti Mixology in una nuova apertura all’interno di Vitique, affiancando un’ampia varietà di vini al calice ad una proposta per l’aperitivo ed il dopocena. Sabato 18 luglio apre il nuovo Temporary Mixology Bar”.

    COCKTAILS

    Farm Tonic

    Gin e tonic

    Balsamico

    Bourbon whisky, sciroppo homemade di aceto balsamico, lime, ginger beer

    Milano-Torino-Vitique

    Vermut rosso, Bitter Campari , Tonica , Cinar

    Chianti Mule

    Gin, sciroppo homemade di avocado e cetriolo, succo di lime, bitter al sedano

    LONG DRINKS

    Tropical Sour

    Tequila, Cointreau, limone, sciroppo homemade di Maracuja, lemon grass, ginger, bitter al sedano

    Lab 2020

    Gin, St German, sciroppo homemade di miele, limone, velluto di birra alla lavanda

    Milk Punch colada

    Rum scuro, acqua di cocco, Monin Tiki, ananas, succo di lime, latte intero

    Ampia selezione di vini al calice. Ogni drink è accompagnato da alcuni stuzzichi dalla cucina di Vitique.

    Si accettano prenotazioni. Aperto tutti i giorni, escluso il mercoledì, dalle 18 alle 23, fino al 27 settembre.

    Info e prenotazioni: qui.

    (CONTENUTO SPONSORIZZATO)

    @RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...