spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
lunedì 26 Febbraio 2024
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    “Diritti al cuore”, per parlare del tema del momento: le unioni civili

    L'iniziativa dell'associazione Tiravento e del circolo Arci organizzata per domenica 21 febbraio

    GREVE IN CHIANTI –  Una serata per approfondire il tema, caldissimo, delle unioni civili, al centro dell'acceso dibattito parlamentare delle ultime settimane. La organizzano domani, domenica 21 febbraio, il circolo arci di Greve in Chianti e l'associazione culturale Tiravento, nella sala della casa del popolo.

    In apertura, alle 18.30, la proiezione gratuita del film-documentario “Lei disse sì” di Maria Pecchioli, la storia d’amore di Ingrid e Lorenza, fatta di musica, di rifiuto e abbandono, di accoglienza e condivisione, di imprevisti, di un sogno che si avvera. Frammenti di Italia, di boschi e laghi svedesi, di una festa dove il menu di nozze è a base di diritti civili (nella foto le protagoniste della storia).

    Al termine della proiezione seguirà un incontro, accompagnato da un aperitivo, con la regista del film. Alle 21 invece è atteso un confronto pubblico dedicato al disegno di legge Cirinnà, al riconoscimento dei diritti civili a prescindere dall'orientamento sessuale, alla stepchild adoption, proprio in questi giorni al centro della discussione pubblica.

    Prendendo spunto da dubbi, domande e riflessioni degli abitanti del territorio chiantigiano, condensati in un video girato per l'occasione, si confronteranno rappresentanti delle istituzioni ed esperti, soffermandosi anche sugli aspetti relativi ai minori.

    Sono previsti gli interventi di Giuditta Pini, parlamentare e membro della commissione giustizia della Camera dei deputati, Alessandra Nardini e Serena Spinelli, consigliere regionali firmatarie della mozione per le unioni civili, l'avvocato Girolamo Andrea Coffari, presidente dell'associazione nazionale movimento per l'infanzia ed esperto in diritti dei minori, Luca Benci, giurista ed esperto di diritto sanitario e bio diritto e Paolo Sarti, pediatra.

    All'incontro sono invitati tutti i cittadini, i rappresentanti delle istituzioni, le forze politiche, le associazioni.

     

    di Redazione

    © RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...