spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
martedì 7 Febbraio 2023
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Viabilità, interventi in arrivo sulla Sp 56 “del Brollo e del Poggio alla Croce”: chiusura completa

    Dal 21 al 25 giugno e dal 19 al 23 luglio: "Purtroppo costretti alla chiusura completa a causa delle sue strette dimensioni"

    GREVE IN CHIANTI – La Strada provinciale 56 “del Brollo e del Poggio alla Croce” sarà interessata a lavori di pavimentazione programmati dalla Direzione Viabilità della Città Metropolitana di Firenze.

    E più precisamente dal Km 14+300 al Km 16+000, dove gli interventi renderanno la strada non percorribile dal 21 al 25 giugno prossimi.

    “I lavori si rendono necessari per il rinnovo del manto stradale” spiega Francesco Casini, consigliere delegato della Città Metropolitana e dindaco di Bagno a Ripoli-.

    “Siamo purtroppo costretti  alla chiusura completa della strada – riprende – a motivo delle sue strette dimensioni, che non consentono possibilità alternative di traffico durante gli interventi”.
     
    Sono state perciò programmate due settimane di chiusura completa, h24, a ridosso dell’abitato di Quarate.

    Durante la prima settimana dal 21 al 25 giugno saranno ripristinati cinque attraversamenti idraulici danneggiati dal passaggio dei veicoli, con un risanamento profondo in alcuni tratti specifici della strada.

    Nella seconda settimana, dal 19 al 23 luglio, si procederà all’asfaltatura.

    Altre opere, come il ponticino nella zona Scolivigne, sono già programmate per il 2022.

    @RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...