mercoledì 12 Agosto 2020
Altre aree

    VIDEO / Dario Cecchini sfida tutti al Campionato Italiano della Bugia delle Piastre (Pistoia)

    Lo scorso anno Cecchini trionfò diventando il 43esimo campione della disfida delle Piastre: e per il 2 agosto sfida tutti a batterlo

    PANZANO (GREVE IN CHIANTI) – Con la sua proverbiale “verve” (e un baffo sempre più importante) Dario Cecchini lancia la sua sfida ai bugiardi di tutta Italia.

    Lo fa invitandoli a sfidarlo in qualità di campione uscente del Campionato Italiano della Bugia, che si svolge in agosto a Le Piastre, sull’appennino pistoiese.

    Lo scorso anno infatti Cecchini trionfò diventando il 43esimo campione della disfida delle Piastre: e per il 2 agosto sfida tutti a batterlo.

    Dario Cecchini al Campionato della Bugia 2019

    Nel 2019 trionfò  convincendo l’uditorio che il primo uomo a poggiare il piede sulla Luna è stato un toscano: prova ne sono due bottiglie di Chianti e una sciarpa della Fiorentina ritrovati fra i crateri del nostro satellite.

    Chissà cosa si inventerà quest’anno. E cosa si inventeranno gli altri per batterlo. Perché dire le bugie… non è mica uno scherzo.

    @RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...

    Sostengono Il Gazzettino