spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
mercoledì 8 Dicembre 2021
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    VIDEO / Greve in Chianti, ultimo giorno di novembre con una mattinata da attraversamento lupi

    I due video li ritraggono mentre sono intenti ad attraversare la SR 222 in piena ora di "punta" mattutina. Fra titubanze e salti, vederli dal vivo è sempre qualcosa di unico

    GREVE IN CHIANTI – Che la zona della “diritta dei benzinai”, a Greve in Chianti, sia territorio in cui i lupi sono stati avvistati più e più volte non è un mistero.

    Siamo lungo la SR 222, in ingresso al capoluogo grevigiano con provenienza dal lato fiorentino.

    Qui ogni giorno passano migliaia di mezzi: auto, moto, autobus, furgoni. Insomma, è la strada in assoluto più trafficata di tutto il comune di Greve in Chianti.

    Ed ecco allora che i video che sono stati inviati questa mattina in redazione (l’autore, che ringraziamo, è Alessio P.) raccontano quanto ormai questi animali facciano parte dell’ecosistema chiantigiano.

    Molto spesso, quasi sempre, molto schivi, ci sono invece occasioni (come questa mattina) nelle quali entrano appieno a far parte del “panorama urbano”.

    I due video infatti li ritraggono mentre sono intenti ad attraversare la SR 222 in piena ora di “punta” mattutina. Per passare da un lato all’altro dei campi.

    Fra titubanze e salti, vederli dal vivo è sempre qualcosa di unico.

    @RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...