spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
domenica 29 Maggio 2022
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    VIDEO / Neve fra Chianti e Valdarno: eccoci nel… cuore della nevicata

    Insieme al nostro lettore Emanuele Farsetti, siamo al passo del Morellino (747 metri sul livello del mare), sui confini fra le province di Firenze, Siena e Arezzo

    FIRENZE – La Sala di Protezione civile della Città Metropolitana di Firenze segnala neve sui rilievi appenninici e del Valdarno superiore (quota neve circa 500 metri) e localmente nel fondovalle del Mugello.

    Nevicate anche sulle colline più alte del Chianti fiorentino, in particolare nel comune di Greve in Chianti, sui versanti che “guardano” il Valdarno.

    Nel video che vedete sopra, insieme al nostro lettore Emanuele Farsetti, siamo al passo del Morellino (747 metri sul livello del mare), sui confini fra le province di Firenze, Siena e Arezzo.

    In quello sotto, sempre insieme a Farsetti, lungo la strada che da La Panca, nel comune di Greve in Chianti, va verso il Passo del Sugame.

    Spalaneve e spargisale della viabilità della Città Metropolitana stanno operando sulle strade di competenza.

    Si consiglia di tenere un comportamento alla guida adeguato alle condizioni meteo.

    E si ricorda l’obbligo delle dotazioni invernali (pneumatici invernali o catene da neve) per percorre la viabilità provinciale e regionale.

    @RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...