spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
sabato 13 Agosto 2022
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Vini unici alla Gastronomia GiaBaR, continua a crescere la selezione: ne scopriamo uno in… Casentino

    Si tratta dei vini dell’Azienda Cuna, casentinese, "guidata da uno dei migliori enologi d’Italia, Federico Staderini, conosciutissimo anche nel nostro territorio"

    GREVE IN CHIANTI –  Continua a crescere la selezione di vini unici, presso la Gastronomia GiaBaR a Greve in Chianti.

    Stavolta entra nella nostra cantina un vino assolutamente particolare – ci dice contenta Barbara Jakusconek – unico nel progetto e negli uvaggi. Entrano i vini dell’Azienda Cuna, casentinese, guidata da uno dei migliori enologi d’Italia, Federico Staderini, conosciutissimo anche nel nostro territorio, e dall’agronomo Vincenzo Tommasi”.

    Un progetto frutto di anni di lavoro e conoscenza – prosegue Barbara – tra Pratovecchio e Poppi, proprio sotto la foresta di Camaldoli, un’azienda di pochi ettari di vigneti, dove vengono coltivati il Pinot Nero, dominatore indiscusso della Borgogna, che trova in questa piccola enclave un microclima ed un terreno che lo rendono indimenticabile”.

    “E l’Abrostina – prosegue – un’antica varietà etrusca, nata dalla domesticazione della vitis silvestris e non della vitis vinifera. Sottospecie questa, che ormai racchiude tutti i vitigni, oggi conosciuti”.

    Questi vitigni – continua nella descrizione del progetto Cuna – il primo scelto in base al microclima ed al terreno, il secondo per ridare vita ad un vitigno autoctono del posto, grazie ad una viticoltura biodinamica, esprimono in tre bottiglie il lavoro, la conoscenza e la voglia di sperimentare che Federico racchiude nel suo animo”.

    A vostra disposizione potete trovare – spiega – il Cuna Pinot Noir ed il Cuna Cru Brendino, due selezioni di Pinot Nero tanto diverse quanto eccezionali. Il terzo vino è il Sorte Sempremai, una bottiglia 100% Ambrostine, un rosso intenso, dove si sente la ruvidezza del territorio di produzione, con un bouquet incredibilmente ricco ed una personalità importante”.

    Mentre raggiungevamo Federico, per assaggiare i vini e visitare l’azienda – racconta – ci siamo fermati da Pertichini, a Barbiano, nel comune di San Niccolò ed abbiamo ripreso gli affettati che sono andati a ruba in queste settimane. Spalla, prosciutto, sbriciolona, sopprassata ed i salamini, ovviamente tutti presidi Slow Food”.

    Tengo a ricordarvi che da settimana scorsa adottiamo dei nuovi orari di apertura – conclude – dal martedì al sabato dalle 12 alle 15 e dalle 17 alle 23.30. Mentre la domenica dalle 12 alle 23.30, orario continuato, sia per acquistare i nostri prodotti che per venire a mangiare e bere qui ai tavoli. La prenotazione è fortemente consigliata, chiamateci al numero 3898863850 e seguiteci sulle nostre pagine social”.

    Contatti

    Facebook: qui

    Instagram: qui

    Cellulare: 3898863850

    (CONTENUTO SPONSORIZZATO)

    @RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...