spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
mercoledì 29 Giugno 2022
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    E’ stato organizzato da Comune e Associazione Combattenti e Reduci

    Come ogni anno l’amministrazione comunale di Impruneta in collaborazione con l’Associazione Combattenti e Reduci della locale sezione, organizza per domenica 4 novembre una celebrazione in onore dei caduti. Nel giorno che rende omaggio ai caduti di tutte le guerre, è prevista una cerimonia di commemorazione con la consueta deposizione della corona, preceduta dal corteo e dalla Santa Messa.

     


    Questo il programma di domenica nel dettaglio: alle 10.15 è previsto il raduno del corteo di fronte al Palazzo Comunale in piazza Buondelmonti; alle 10.30 si terrà la Santa Messa nella Basilica di Santa Maria in suffragio dei caduti. Dopo la messa il corteo deporrà una corona al Cippo dei Caduti nel Parco della Rimembranza.

     

    Ad accompagnare il corteo e la funzione religiosa della mattina all’interno della Basilica di Santa Maria, ci sarà la Filarmonica “Giuseppe Verdi” di Impruneta. Alla celebrazione prenderanno parte il sindaco Ida Beneforti e i consiglieri comunali, le rappresentanze delle Forze Armate, le Associazioni Combattentistiche e la popolazione.

    di Redazione

    © RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...