domenica 5 Luglio 2020
Altre aree

    Abbattuto il cipresso secolare in via Papa Giovanni XXIII. Il Comune: “Era a rischio caduta”

    "La valutazione di un tecnico forestale ha individuato una branchia nel tronco, una separazione che creava seri problemi di stabilità. Mettendolo a rischio caduta"

    IMPRUNETA – E’ stato abbattuto il cipresso secolare in via Papa Giovanni XXIII, a Impruneta. E l’amministrazione comunale spiega i motivi.

    “Con un fitta al cuore – dicono – lo dobbiamo purtroppo salutare. Ecco il perché:
    come ogni anno l’albero è stato pulito dalla ditta Acer giardini, appaltatore dell’amministrazione comunale, e già aveva sollevato dubbi sulla sua resistenza”.

    “E’ stato affidato quindi l’incarico di una VTA (Valutazione Tecnica degli Alberi) – spiegano – ad un tecnico forestale che ha rilevato una branchia nel tronco, una separazione quasi netta che crea un pericolo notevole sulla stabilità del cipresso, e può provocare una caduta sulla casa di fronte mettendo quindi a forte rischio anche l’incolumità delle persone”.

    “Con responsabilità – sottolineano – abbiamo provveduto in tempi rapidi al taglio dell’albero, così come indicato dal tecnico forestale, ma al contempo è già pronta a mettere in calendario la piantumazione di un nuovo albero nella stessa zona per non lasciare troppo vuoto ma soprattutto per farci sentire meno soli”.

    “L’albero – dicono ancora – rappresenta da sempre il senso della vita, evoca la speranza, ricorda le radici dell’esistenza, ripara nelle giornate calde e assolate. Prestiamo poca attenzione agli alberi che ci circondano perchè sono lì, in mezzo a noi, una presenza viva che ci accompagna nella vita quotidiana”.

    “Arriva però un giorno – concludono – in cui dobbiamo prendere consapevolezza che anche un albero si può ammalare, o meglio invecchiare. E questo è accaduto al cipresso situato in via Papa Giovanni XXIII che è sempre stato lì giorno dopo giorno a far parte dell’ambiente”. 

    @RIPRODUZIONE RISERVATA 

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...