spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
domenica 14 Luglio 2024
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    La soddisfazione del segretario Lotti: “Le primarie? Probabilmente il 20 gennaio”

    Quella apposta lunedì 17 dicembre è una firma a suo modo storica per l'Impruneta, visto che compatta un fronte di centrosinistra che arrivava da cinque anni di grandi frizioni: Pd e Psi alla guida del Comune, Sel (e tanti altri) all'opposizione.

     

    La foto sopra invee documenta questa firma. In piedi (da sinistra) ci sono Massimo Bandinelli (Sel) e Paolo Venturi (Psi). Seduti (sempre da sinistra), Dino Lotti (Partito democratico) e Massimo Bisignano (Obbiettivo Comune).

     

    Ed è proprio a Dino Lotti, segretario dell'unione comunale del Pd che ha "guidato" verso questo storico ri-compattamento (che adesso approderà alle primarie di coalizione per la scelta del candidato sindaco), che chiediamo le prime impressioni.

     

    "Sono molto soddisfatto – ammette Lotti – Non era scontato che si arrivasse a costituire una coalizione di centrosinistra nei termini in cui si è concretizzata. Devo dire però che da parte di tutti la volontà non è mai mancata. Il confronto è stato molto intenso, puntiglioso, alimentato però da una volontà comune di mettersi insieme e di superare le reciproche diffidenze  per il bene comune di Impruneta cioè dei cittadini".

     

    Poi precisa subito: "Non mi attribuisco nessun merito personale, ma la volontà di portare avanti un progetto politico-programmatico di apertura verso altri soggetti che afferiscono al centrosinistra, indirizzo datomi dall'assemblea comunale del Pd, e nel quale ho creduto fin dall'inizio. Che ciò sia avvenuto con il mio mandato di segretario aumenta solo la soddisfazione, ma vorrei sottolineare che il merito è di tutto il Pd di Impruneta".

     

    Poi spiega i termini della ritrovata concordia: "L'accordo di coalizione si basa sulla condivisione di una carta di intenti che nasce e si sviluppa partendo dal documento politico elaborato dal Pd di Impruneta e approvato all'unanimità dall'unione comunale di esso. Ogni membro della coalizione ha proposto dei contributi significativi, secondo le proprie sensibilità e peculiarietà appunto per un "buon governo", dove ripeto il confronto è stato si senza peli sulla lingua ma produttivo".

     

    Infine spiega come si svolgeranno le primarie: "Le primarie di coalizione si svolgeranno tra i candidati che al 27 dicembre porteranno al comitato dei garanti per le primarie, le firme necessarie a sostegno della propria candidatura, come da regolamento. Successivamente si aprirà la campagna elettorale per le primarie, che dovrebbero tenersi il 20 gennaio 2013 con doppio turno. In questo momento il Pd ha tre candidati che stanno raccogliendo le firme (Marco Pistolesi, Joele Risaliti, Alessio Calamandrei, n.d.r.), il partito augura loro un in bocca al lupo sincero.

    di Redazione

    © RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...